Riclassamento alla Corte costituzionale

Pubblicato settembre 21, 2017 di instat
Categorie: Assoedilizia informa, Confedilizia

Il Giornale 18.09.2017

La lente sulla casa di Corrado Sforza Fogliani*

Costituzione e microzone

Con ordinanza numero 1471/16 del 16.12.’16, la Commissione tributaria regionale del Lazio, sede di Roma, ha sollevato la questione di legittimità costituzionale dell’articolo 1, comma 335, della legge numero 311 del 2004. Si tratta della norma che consente ai Comuni di richiedere all’Agenzia del territorio (ora delle Entrate) la revisione parziale del classamento delle unità immobiliari di proprietà privata site in microzone comunali, per le quali il rapporto tra il valore medio di mercato individuato ai sensi del regolamento di cui al d.p,r. n. 138 del 1998 e il corrispondente valore medio catastale ai fini dell’applicazione dell’Ici (ora Imu-Tasi) “si discosta significativamente dall’analogo rapporto relativo all’insieme delle microzone comunali”. Secondo i giudici, la norma si porrebbe in contrasto con l’articolo 3 della Costituzione, “perché il singolo contribuente si troverebbe irrazionalmente esposto a rivalutazione del proprio bene in relazione alla significativa rivalutazione di beni altrui solo perché in una microzona oggetto di attenzione della parte del Comune, con disparità di trattamento rispetto ad altre microzone pur significativamente da rivalutare ma non oggetto di richiesta da parte del Comune medesimo all’Agenzia del territorio”; con l’articolo 53, “poiché un riaccatastamento di una serie di edifici collegato ai soli valori di mercato di zona e senza modificazioni nella realtà si porrebbe inevitabilmente in contrasto con la capacità contributiva dei singoli”; con l’articolo 97, “in quanto la rivalutazione massiva non assicura né il buon andamento né l’imparzialità dell’amministrazione colpendo indiscriminatamente tutte le unità immobiliari (di una determinata zona) senza alcuna verifica concrete del singolo bene”. Il testo integrale dell’ordinanza è scaricabile dal sito www.confedilizia.it

Si sottolinea che un eventuale giudicato della Corte costituzionale positivo per il contribuente avrebbe effetto – com’è noto – per i rapporti con l’Agenzia delle Entrate in materia ancora aperti (cioè, non chiusi per rinuncia ai ricorsi, o per decisioni sfavorevoli impugnate e così via). Tanto si segnala dato che è prevedibile – ad oggi – che la Consulta si pronunci non prima dell’inizio del prossimo anno.

 

* Presidente Centro studi Confedilizia

 

il Giornale _18.09.2017

 

 

Annunci

Expocentre Moscow – Camera di Commercio Italo-Russa e ITA Italian Trade Agency, presentazione a Milano – IEA informa

Pubblicato settembre 20, 2017 di instat
Categorie: Istituto Europa Asia

Istituto Europa Asia IEA
EUROPASIA
Europe Asia Institute

Informa

 

CENTRO FIERISTICO EXPOCENTRE MOSCOW: NUOVE OPPORTUNITÀ PER LE AZIENDE ITALIANE

Expocentre Moscow, la Camera di Commercio Italo-Russa in collaborazione con ITA – Italian Trade Agency presentano il 10 ottobre 2017 nella sede di ITA, corso Magenta 59, Milano, Sala Pirelli il Centro Fieristico Expocentre Moscow: nuove opportunità per le aziende italiane. I lavori si svolgono dalle ore 9,30 alle ore 13,30. Questo il programma.

Interventi di apertura di Marinella Loddo – Direttore Ufficio di Milano di ITA (Italian Trade Agency) e di Rosario Alessandrello – Presidente Camera di Commercio Italo-Russa.

“Il ruolo della Camera di Commercio e Industria della Federazione Russa per rafforzare l’attrattività del mercato russo per le imprese estere” di Sergey Katyrin – Presidente Camera di Commercio e Industria della Federazione Russa

Saluti e riflessioni. Ivan Lo Bello – Presidente Unioncamere; Gian Domenico Auricchio – Presidente Assocamerestero e Unioncamere Lombardia; Aleksandr Nurizade – Console Generale della Federazione Russa a Milano; Igor Karavaev – Rappresentante Commerciale della Federazione Russa in Italia.

“Le opportunità offerte da Expocentre Moscow per la promozione dei prodotti italiani sul mercato russo” di  Sergey Bednov – Direttore Generale di Expocentre Moscow.

Presentazione del programma fieristico di Expocentre Moscow di Sergey Gusev – Direttore Dipartimento fiere di Expocentre Moscow. Seguiranno Domande & Risposte.

La partecipazione è gratuita e a numero chiuso, fino ad esaurimento posti.
L’incontro si svolgerà in lingua russa e italiana ed è prevista la traduzione simultanea.

Le richieste di iscrizione dovranno pervenire entro e non oltre giovedì 4 ottobre compilando il form presente sul sito al link: http://www.ccir.it/ccir/10-ottobre-2017-milano/

Per qualsiasi richiesta di chiarimento scrivere a: Camera di Commercio Italo-Russa – Ref. Olga Strakhova – E-mail: olga.strakhova@ccir.it – Tel.: 02 86995240.

foto:
Rosario Alessandrello con il presidente IEA Achille Colombo Clerici

 

Giardini storici nel Genovesato del Levante – Adsi Chiavari Liguria, Conferenza a Palazzo Ravaschieri – IEA informa – Parco dei Merelli

Pubblicato settembre 19, 2017 di instat
Categorie: Ente Case Genovesato del Levante, Istituto Europa Asia

Istituto Europa Asia IEA
EUROPASIA
Europe Asia Institute

Informa

 

Nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio cui aderisce ADSI Liguria

I GIARDINI DEGLI “AMERICANI” DI FRANCESCA MAZZINO

ADSI-Associazione Dimore Storiche Italiane sezione Liguria aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio 2017 “Cultura e Natura” con la conferenza di Francesca Mazzino, coordinatore del Corso di laurea magistrale interateneo progettazione delle aree verdi e del paesaggio, Scuola Politecnica Università di Genova “I giardini degli “americani” a Chiavari. Il verde nelle ville private tra ‘800 e ‘900”. La conferenza si tiene domenica 24 settembre 2017 ore 17 a Palazzo Ravaschieri 19, Chiavari.
Assoedilizia di Milano, in persona del presidente Achille Colombo Clerici, aderisce all’iniziativa.

Francesca Mazzino presiede la Consulta del Verde del Comune di Genova. E’ stata presidente dei Corsi di studio in Architettura del paesaggio dell’Università di Genova, membro dello Steering Commiteee di ECLAS-European Council of Landscape Architecture Schools e del comitato di redazione della rivista Architettura del paesaggio.

E’ stata titolare di svariati corsi e laboratori presso la Facoltà di Architettura di Genova,  e curatore della rubrica Didattica per la rivista Architettura del paesaggio. Svolge ed ha svolto attività scientifica e di consulenza per enti pubblici; è responsabile scientifico dello studio “Atlante dei giardini storici della Liguria”, Regione Liguria. Nel 2010 è stata responsabile scientifico sui temi riguardanti il paesaggio per lo “Studio preliminare per la redazione del Piano del Verde di Genova”.
Ha partecipato a svariati progetti PRIN/ MIUR. Autore di 100 pubblicazioni in volumi, riviste, atti di convegni riguardanti le metodologie di analisi del paesaggio, la riqualificazione dei paesaggi culturali, la conservazione e il restauro dei paesaggi e giardini storici.

Foto:
Achille Colombo Clerici nel “Parco dei Merelli” a San Michele di Pagana, nel Tigullio. Chiavari sullo sfondo

Assimpredil Ance Assemblea annuale Milano settembre 2017 – Marco Dettori – IEA informa

Pubblicato settembre 19, 2017 di instat
Categorie: Assoedilizia informa, Istituto Europa Asia

Istituto Europa Asia IEA
EUROPASIA
Europe Asia Institute

Informa

 

Assemblea annuale di Assimpredil-Ance con la relazione del presidente Dettori e gli interventi dei sindaci di Milano, Monza, Lodi nonché del vicepresidente della Regione Sala

PER I COSTRUTTORI SOFFIA UN VENTICELLO DI MODERATO OTTIMISMO

Per la prima volta dopo molti anni spira un venticello di moderato ottimismo all’assemblea generale di Assimpredil-Ance, l’associazione dei costruttori di Milano, Monza e Lodi: moderato ottimismo messo nero su bianco – assieme a un corposo elenco di cose che non vanno e di cose da fare – nella esaustiva relazione del presidente Marco Dettori preceduta dalla sintesi di una ricerca Makno.

Ad ascoltare, una folta platea di imprenditori assieme a chi è successivamente intervenuto: il sindaco di Milano Giuseppe Sala, di Monza Dario Allevi, di Lodi Sara Casanova; Fabrizio Sala, vicepresidente della Regione Lombardia; il deputato Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente e Territorio della Camera.

Il presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici ha inviato un messaggio di saluto.

Uno dei punti cardine della relazione, la valorizzazione del “modello ambrosiano”, una alleanza tra le istituzioni – in primis la Regione – secondo i principi di flessibilità, responsabilità e controllo.

La recessione ha colpito duramente: dal 2009 perso il 30% del capitale umano del settore delle imprese e nell’ultimo quinquennio circa 35.000 posti di lavoro tra diretto e indotto: ma nel 2016 rilevato un + 13% del numero dei lavoratori a Milano, anche se permangono dati negativi nelle province di Monza e Lodi. Nella difficile battaglia per tutelare chi opera nel rispetto delle regole, alleati preziosi sono le organizzazioni sindacali.

Uno degli avversari più temibili resta la burocrazia.  Gli esempi si sprecano. Risolvere le procedure autorizzative più semplici, ma fondamentali, indurrebbe il sistema delle imprese ad avere maggiore fiducia nella Pubblica Amministrazione.
Tra le priorità, generare una nuova cultura di approccio all’ambiente affermando un diverso modello di intervento per la riqualificazione del territorio e il recupero delle aree dismesse, definendo azioni congiunte con le Amministrazioni locali per risolvere i nodi che bloccano i processi di rigenerazione.

E’, per citare, il caso del materiale da riporto, quasi sempre parte integrante del suolo e del sottosuolo: milioni di metri cubi che vanno trasportati … dove? Non esiste in Lombardia una quantità di impianti autorizzati sufficiente.

Mentre le disposizioni comunitarie invitano invece a riutilizzare materiali e prodotti. E, ciliegina sulla torta, la movimentazione dei materiali da scavo è una delle attività a maggior rischio di infiltrazioni criminose.

Assieme all’auspicio di una legge “vera” di qualificazione delle imprese, la relazione si sofferma sul nuovo Codice degli appalti: 220 articoli, 172 refusi individuati e corretti, 441 modifiche, 60 decreti attuativi, prodotte nell’ultimo anno 1388 delibere Anac.

Negli ultimi 5 anni il carico fiscale sul prodotto immobiliare è costantemente cresciuto rendendo praticamente impossibile determinare il costo finale di un investimento immobiliare; d’altro canto proprio gli incentivi fiscali per agevolare acquisto o recupero di abitazioni hanno dato risultati positivi, ma bisogna stabilizzare tali misure.

L’obiettivo dovrebbe essere quello di incentivare operazioni di rigenerazione profonda del patrimonio costruito per innescare un capillare rinnovamento energetico, sismico e architettonico. Nel nostro territorio potrebbero esserci, nel prossimo decennio, più di 15 milioni di mq da rigenerare per un valore di investimenti di circa 20 miliardi.  Mentre la città ha registrato negli ultimi due anni investimenti per oltre 6 miliardi, di cui 4 miliardi esteri.

Milano, un laboratorio permanente. Come ha rilevato il sindaco Sala il quale, annunciando che la popolazione di Milano ha ripreso a salire – oggi conta 1.370.000 abitanti – grazie soprattutto all’arrivo di giovani.  E’ necessario inoltre dare un decisivo impulso alla rigenerazione con ampio spazio al verde: “Milano città smart non è una costruzione ideologica, ma l’obiettivo concreto di un piano a lungo termine” ha concluso. Sulla stessa linea si pronuncia il sindaco di Monza Allevi che punta al recupero di mezzo milione di metriquadri di aree dismesse.

I positivi risultati della politica urbanistica regionale sono stati ricordati dal vicepresidente Sala il quale ha inoltre ricordato la grande collaborazione con il capoluogo e i merito di quest’ultimo: primo caso in Europa di riqualificazione di un intero quartiere, il Lorenteggio; il 30% di housing sociale del residenziale che verrà edificato – assieme a 700.000 mq di verde – grazie al recupero degli ex Scali Ferroviari; e una collaborazione sempre più stretta con i privati per risolvere il problema abitativo che vede, da un lato tanti alloggi non occupati e dall’altro lato la necessità  di offrire casa a giovani e meno abbienti. Mentre il presidente Realacci ha riconosciuto il carisma di Milano, quarta finestra per il mondo dopo Venezia, Roma, Firenze: una città aperta a chi sta dentro le regole.

Foto di archivio:
Marco Dettori con Achille Colombo Clerici

“Il rilancio del sistema bancario in Europa” Conferenza a Roma di Italian Banking Conference – The Ruling Companies Association – IEA informa

Pubblicato settembre 18, 2017 di instat
Categorie: Assoedilizia informa

Istituto Europa Asia IEA
EUROPASIA
Europe Asia Institute

Informa

 

The Ruling Companies – Conferenza a Roma di Italian Banking Conference sul tema  “Il rilancio del sistema bancario in Europa” – IEA informa

Roma 18 settembre 2017

Invitato alla conferenza “The Ruling Companies”  il presidente di Istituto Europa Asia e di Assoedilizia Achille Colombo Clerici

IL RILANCIO DEL SISTEMA BANCARIO IN EUROPA

Il presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici partecipa, come invitato, alla prima edizione di “Italian Banking Conference – Il rilancio del sistema bancario in Europa” organizzato lunedì 18 settembre a Roma  da The Ruling Companies Association, Harvard Business Review Italia in collaborazione con Luiss Business School.

I lavori si sono aperti con i saluti istituzionali di Emma Marcegaglia, Presidente LUISS Guido Carli;
Paola Severino, Rettore LUISS Guido Carli;
Luigi Abete, Presidente BNL Gruppo BNP Paribas e Presidente LUISS Business School.
Relazione introduttiva, Pier Carlo Padoan,  Ministro dell’Economia e delle Finanze.

I^ Sessione:  Fare banca nell’era dei tassi negativi
Ignazio Angeloni,  Membro del Consiglio di Vigilanza European Central Bank;
Giuseppe Castagna,  Amministratore Delegato Banco BPM;
Gian Maria Gros-Pietro, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Intesa Sanpaolo;
Fabio Gallia,  Amministratore Delegato CDP (TBC);
Giampiero Maioli,  Responsabile Credit Agricole per l’Italia;
Victor Massiah,  Amministratore Delegato UBI Banca;
Andrea Munari,  Amministratore Delegato BNL Gruppo BNP Paribas; Alessandro Penati, Presidente Quaestion Investments (TBC).

II^ Sessione: La futura regolamentazione del sistema bancario europeo: implicazioni per le banche italiane
Fabio Panetta, Vice Direttore Generale Banca d’Italia;
Luigi De Vecchi,  Chairman of Continental Europe for Corporate and Investment Banking in Citi;
Massimo Doris,  Amministratore Delegato Banca Mediolanum;
Giovanni Sabatini, DG Abi, Presidente ExCoEBF;
Flavio Valeri, Chief Country Officer Deutsche Bank Italia.

III^ Sessione: Tecnologia, occupazione, nuova concorrenza e nuovi modelli organizzativi
Massimo Arrighetti,  Amministratore Delegato Sia;
Alessandro D’Agata,  Direttore Generale CheBanca!;
Luca Gasparini,  Responsabile Direzione Marketing e Digital Crédit-Agricole Cariparma;
Rony Hamaui, Presidente Intesa ForValue;
Donato Iacovone, EY Managing Partner Italy, Spain and Portugal;
Ug Loser, Amministratore Delegato ARCA sgr;
Marco Siracusano,  Responsabile BancoPosta;
Andrea Viganò, Country Head for Italy, BlackRock.

Foto:
Il presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici

 

 

 

Monitoraggio statico edifici – Conferenza al Politecnico di Milano, STMicroelectronics – Assoedilizia informa

Pubblicato settembre 18, 2017 di instat
Categorie: Assoedilizia informa

POLITECNICO DI MILANO
Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale

MEMS FOR STRUCTURAL HEALTH MONITORING
h.: 15.00 – 18.00. Monday, September 25th, 2017
Beltrami room, building 5, campus Leonardo
piazza Leonardo da Vinci 32, Politecnico di Milano

 

Microsystems or Micro Electro Mechanical Systems (MEMS) are miniaturized devices that interact with the external world by sensing and actuating. MEMS technology has developed very fast in the recent years and Structural Health Monitoring (SHM) can now fully exploit its great potentiality. The four lectures given in this short workshop have the purpose to show, through the experience of an Industrial-Academic group, how SHM and MEMS can be a combination able to greatly innovate the field.

 

 15.00 – 15.40 Andrea Cuomo

STMicroelectronics

New perspectives of structural health monitoring

Prospects for securing infrastructures related to the availability of affordable technologies of sensors, broadband, cloud.

 

 15.40 – 16.20 Diego Melpignano

STMicroelectronics

The monitoring system

From sensor to Diagnostics: System Description of SHM through architecture, technologies, processes, components, tools.

 

 16.20 – 16.40 Coffee break

 

Alberto Corigliano – Marco di Prisco
Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, Politecnico di Milano

Alfredo Cigada
Dipartimento di Meccanica, Politecnico di Milano

Foto:
Achille Colombo Clerici pres. Assoedilizia con Andrea Cuomo

“Leopardi a Napoli” Poesia e musica in San Marco a Milano – Nella Sacrestia Monumentale – Lucio Nardi – IEA informa

Pubblicato settembre 18, 2017 di instat
Categorie: Istituto Europa Asia

Istituto Europa Asia IEA
EUROPASIA
Europe Asia Institute
Informa

 

“LEOPARDI A NAPOLI” MUSICA, POESIA E PROSA IN SAN MARCO A MILANO

“Dueottobremilleottocentotrentatre Leopardi a Napoli “ è il titolo di uno spettacolo andato in scena domenica 17 settembre 2017 nella Sagrestia Monumentale di San Marco a Milano con  Anna Jencek, Lucio Nardi, Quirino Principe, Laura Valente.

Si alternano musica, poesia e prosa: il pianista Luigi Palombi, il mandolinista Ivano Brambilla, coreografie di Sabrina Pedrazzini della Scuola di Danza “Il Ramo” di Lodi.

Poesia: Giacomo Leopardi, La Ginestra, La sera del dì di festa, Imitazione, Le ricordanze, Alla luna, Canto notturno, Il tramonto della luna, A se stesso.

Prosa: Antonio Ranieri,  Sette anni di sodalizio con Giacomo Leopardi.

Canzoni:
Libero Bovio: Addio a Maria, Tu ca nun chiagne, Passione Ncopp’ ‘a ll’onna, Silenzio cantatore,  ‘O paese d’ ‘o sole;
Vincenzo Russo: I‘ te vurria vasà;
Gigi Pisano: ‘Na sera ‘e maggio.

Musica: Beethoven, Sonatina in C minor;
Lucio Dalla, L’anno che verrà;
Schubert, Sonata D960.

Lucio Nardi, l’organizzatore della serata, Presidente della seconda sezione penale del Tribunale di Milano, è il fondatore e direttore di un coro straordinario: la Corale Polifonica Nazariana, nata nel 1988 presso la Basilica dei SS. Apostoli e Nazaro Maggiore in Porta Romana, composta da oltre 70 membri, molti magistrati e avvocati.

Ogni anno, dal 2002, inaugurano con il loro concerto l’anno giudiziario a Milano ma tengono concerti ovunque: dal Teatro Dal Verme di Milano al Conservatorio di Napoli, da Parigi a Bilbao.

Foto:
Achille Colombo Clerici pres. IEA e Assoedilizia