Intervento alla conferenza stampa di presentazione del Premio Excellent per il Turismo che si terrà stasera presso l’Hotel Principe di Savoia di Milano


Dichiarazione del presidente di Assoedilizia e della Associazione Italiana Amici dei Grandi Alberghi Achille Colombo Clerici:

 

“Quello del turismo è un settore che può progredire anche in tempi un cui crolla la produttività: perché il suo sviluppo non è in alcun modo legato ai limiti di capacità di assorbimento da parte del mercato, come avviene per i beni durevoli.

La progressione geometrica della  crescita del numero dei turisti nel mondo (dai 100 milioni di cinquant’anni fa agli attuali 900 milioni) ne è d’altronde la conferma.

 

Sicché il turismo potrebbe benissimo, in questa congiuntura economica rappresentare, la via di uscita per controbilanciare la stasi, la recessione di altri settori.

 

Purtroppo anche nella nostra città assistiamo ad un calo considerevole del bilancio turistico: quasi il 25% nel mese di gennaio 2009, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

E parallelamente si riscontra un sensibile calo dei viaggiatori in arrivo alla Stazione centrale.

 

Per l’anno scorso nel settore turistico, a livello nazionale, si registra un calo di fatturato del 6% .

 

Scontiamo l’incapacità di ridurre a sistema il ricchissimo asset del patrimonio turistico, nonché gli effetti di una miope politica di promozione del nostro turismo a livello internazionale. Anche nel settore del trasporto aereo: consideriamo ad esempio che in Spagna (il cui bilancio turistico rappresenta il 20 % del Pil, contro il nostro attuale 12%) la compagnia aerea nazionale ha stretto alleanze vincenti con partners esteri sinergici e con tour operators in grado di potenziare fortemente i flussi turistici dai Paesi sudamericani , da quelli orientali ed australi, nonché dal mondo anglosassone.

 

Con la politica miope, domestica e centro-meridionalista del vettore italiano, che si è alleato peraltro con una compagnia appartenente al Paese nostro maggior competitore, in campo turistico, l’Italia si appresterà a retrocedere anche dal quinto posto che detiene attualmente (dopo Francia, Usa, Spagna,  Cina) nella classifica dei paesi al maggior livello nel bilancio del settore turistico.

Il sistema aeroportuale milanese e lombardo (con i due scali complementari perfettamente efficienti di Malpensa e Linate) è un patrimonio che non deve essere disperso, ma va finalizzato al rilancio del nostro turismo locale e nazionale.

 

In particolare Milano e la Lombardia devono, mantenendo l’ospitalità di alto livello (alberghi a 4 e 5 stelle ed oltre) destinata agli operatori economici ed ai turisti di lusso, aumentare l’offerta nel settore del turismo medio (alberghi a tre stelle) al fine di permettere un consistente flusso di turismo di massa.

 

A questo proposito, va incrementata e integrata la collaborazione Milano-enti turistici della Lombardia (lacuali, montani, delle città d’arte) onde  offrire al turista, di stanza nel capoluogo, un itinerario completo nel resto della regione. Un piano di interventi strategico, coordinato dal competente assessorato regionale.”

www.assoedilizia.com

Explore posts in the same categories: Uncategorized

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: