Giorgio Rumi – Perché la Storia – Fondazione Cariplo – Associazione Amici di Milano – Colombo Clerici

Presentazione degli scritti di Giorgio Rumi pubblicati postumi ” Perché la storia”.
Colombo Clerici:  “Milano e la Lombardia gli debbono ammirazione e riconoscenza”

 *        *        *

Il presidente di Assoedilizia e della Associazione AMICI DI MILANO Achille Colombo Clerici, invitato dalla famiglia Rumi, ha presenziato alla presentazione della raccolta di scritti di Giorgio Rumi “Perché la storia”; organizzata dalla Fondazione Cariplo e dalla Università degli Studi di Milano a quattro anni dalla prematura scomparsa dell’illustre storico, avvenuta nel 2006.

Il Cardinale Dionigi Tettamanzi, presiedendo all’evento, ha tracciato un profilo dell’uomo,  come cattolico, come appassionato lombardo, come studioso profondo delle nostre radici culturali e storiche.

Rumi, nei suoi approfondimenti storiografici, ha testimoniato in particolare delle vicende episcopali dei cardinali che si sono succeduti nel Novecento alla guida della Diocesi Ambrosiana: Tosi, Ferrari, Ratti, Schuster, Montini, Colombo, Martini.

Uno storico “guelfo”,Giorgio Rumi, come l’ha definito nel suo intervento Sergio Romano; per il quale, “differentemente  da Ricasoli e dagli storici  cattolico-liberali, esisteva una “cittadinanza italiana” preesistente all’unificazione”.

Rumi era dotato “di un’ironia capace si smantellare l’ortodossia delle affermazioni di moda.
Ne’ scettico, né relativista: diffidava tuttavia delle verità assolute.”

Ma i suoi giudizi, anche sulle questioni di attualità, per la profondità e l’arguzia, apportavano sempre un quid pluris alla riflessione.

Giuseppe Guzzetti presidente della Fondazione Cariplo ed Enrico Decleva Rettore della Università degli studi di Milano  hanno fatto gli onori di casa.

Interventi di Piero Bassetti,Giuseppe Galasso,Lorenzo Ornaghi, Andrea Riccardi, Grado Giovanni Merlo.

Colombo Clerici ha detto: “Fiero della sua origine e della sua cultura lombarda l’amico Giorgio ne fu il più acuto e fedele maestro e cantore; e seppe ispirare  intere generazioni ai suoi valori . 
Fu tra i più convinti ed appassionati sostenitori della Associazione ‘Amici di Milano’; dettandone le finalità e condividendone l’azione, ne sottoscrisse tra i primi la costituzione. 
Milano e la Lombardia e tutti gli AMICI gli debbono ammirazione e riconoscenza.”

La Redazione

www.assoedilizia.com

 

Explore posts in the same categories: Assoedilizia informa

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: