Archivio per maggio 2010

Sarzana Atri Fioriti 2010 – Assoedilizia Colombo Clerici Presenzia

maggio 31, 2010

Al via l’edizione 2010 di Atri Fioriti a Sarzana

 SARZANA 29-30 Maggio  2010

 ATRI FIORITI 2010 diventa occasione per presentare la storia degli stemmi che troneggiano sulle facciate dei palazzi nobiliari di Sarzana.
Presenti il presidente Adsi Liguria Giovanni Gramatica di Bellagio, la presidente Adsi Sarzana Marchesa Maria Angiola Gropallo, il Presidente di Assoedilizia e Vice presidente di Confedilizia Achille Colombo Clerici, il Procuratore Giancarlo Caselli.

Visite ai palazzi storici: Palazzo Fiori – Palazzo Benedetti – Palazzo Remedi – Palazzo Fontana – Palazzo Podesta Lucciardi – casa Bonaparte – Palazzo Magni Griffi – Palazzo Picedi Benettini Gropallo – Palazzo Tusini – Palazzo Picedi Benettini De Benedetti.
Visita alla Cittadella ed alla Esposizione dei ricami e merletti.

     *       *       *

 Non solo.
 All’apertura al pubblico delle dimore storiche abbellite con composizioni floreali si unisce una mostra mercato del ricamo e delle arti manuali con l’adesione di 43 associazioni, un convegno curato dall’Accademia italiana della cucina, le rassegne musicali con la banda “Domenico Cortopassi” di Sarzana e la Filarmonica “Santa Cecilia” di Pallerone.
Sono presenti iniziative benefiche a favore della Nigeria, e veri e propri corsi per imparare l’arte dell’origami e del ricamo. L’iniziativa, che si tiene  il 29 e il 30 maggio è stata presentata nella Sala consiliare del Comune.  Presenti il neo assessore al turismo Juri Michelucci, Pierpaolo Salviati del Csss, Lucia Marchini di Fili di Luna, Elisabetta Sacconi della Città della creatività, Wilma Petricone dell’Istituto superiore Arzelà, Gabriella Persia in rappresentanza di Fai, Garden Club e Dimore storiche e Fiammetta Gemmi.
 La prima mostra mercato del ricamo si inaugurerà venerdì, alle 18, in Cittadella, alle 10 di sabato invece il “vernissage” degli Atri fioriti nel salone del palazzo comunale.
Oltre al Sindaco di Sarzana Caleo interverranno la scrittrice Thea Parodi Roncon e Piera Rum, direttore del museo del merletto di Rapallo. Dalle 10.30 di sabato sarà possibile visitare anche la mostra di origami nell’atrio del palazzo civico curata da Donatella Dianti. Alle 13 il convegno dell’Accademia della cucina su “Dall’originalità del passato all’attualità del presente: un percorso gastronomico nella terra della luna”, con gli stand di produttori di vino, olio e latte alla Cittadella.
Poi visite turistiche guidate e uno stand della Pubblica Assistenza di Sarzana, insieme a Rotary club, per vendere il terzo volume su fatti e personaggi della città, il cui ricavato andrà a coprire le spese sostenute per l’acquisto di un’ambulanza di ultima generazione. E la vendita di piante provenienti dall’Azienda agricola di Pallodola servirà per raccogliere fondi destinati agli orfani della Nigeria. Saranno presenti Don Anthon Mbat, sacerdote originario del Biafra e cappellano al “San Raffaele” di Milano, e Sandro Silvestrini conosciuto per la sua partecipazione all’isola dei famosi del 2007. La manifestazione coinvolgerà anche 60 studenti del corso turistico e agrario dell’Istituto Arzelà che assisteranno i visitatori.
E per la prima volta compariranno cartelli esplicativi anche in inglese. Azienda Agricola dimostrativa, Scuola agraria istituto Arzelà, Giardinia e Dillo coi fiori, collaboreranno agli addobbi dei palazzi.

La Redazione.
In collaborazione con l’ufficio comunicazione del Comune.

Casa Bonaparte 

La Cittadella 

Palazzo Benedetti 

Palazzo Fontana 

Palazzo Magni Griffi 

Palazzo Picedi de Benedetti 

Palazzo Podestà Lucciardi 

Palazzo Remedi 

Palazzo Tusini 

Gabbie fiscali e fiscal drag. Gabbie, non solo ai fini del redditometro, ma anche a fini correttivi a livello regionale della uniformità di tassazione del reddito delle famiglie. Assoedilizia

maggio 31, 2010

La manovra finanziaria che il Governo si appresta a varare, contempla una diversificazione nella presunzione di reddito, a seconda delle differenti Regioni, ai fini del redditometro.

Un professionista milanese si presume che debba avere una capacità di spesa maggiore dell’omologo napoletano o lucano.
Si parlato a tal proposito di “gabbie fiscali”.

Ma il Governo deve correggere anche le distorsioni derivanti da una fiscalità nazionale uniforme nella tassazione del reddito delle famiglie.
Occorrono coefficienti correttivi a livello regionale.

 Dichiarazione del presidente di Assoedilizia e vice presidente di Confedilizia Achille Colombo Clerici: 

“Assoedilizia ha parlato da tempo e per prima di gabbie fiscali, ma in senso differente.

Secondo i rilievi del Centro Studi Cittadino e Fisco di Assoedilizia, presentati nel corso di un convegno organizzato nell’anno 2008  da Università degli Studi di Milano e da Assoedilizia sul tema “Il federalismo fiscale”, risulta che in alcune aree del Paese la vita è più cara e quindi occorre guadagnare di più,per mantenere al reddito la medesima capacità di acquisto ed in altri termini per consentire alle famiglie il medesimo livello di vita, rispetto a quanto avviene in altre aree.

Si rileva d’altra parte che la Lombardia ad esempio ha i redditipiù alti d’Italia.

Ma ciò comporta, nel pagamento delle imposte sul reddito, l’applicazione di aliquote marginali maggiori; perché il nostro sistema tributario è informato al principio della progressività delle aliquote, per scaglioni di reddito.
Senza alcun meccanismo correttivo (coefficienti correttivi applicati al reddito imponibile), legato alle differenti situazioni locali, che impedisca effetti di “fiscal drag”, cioè di prelievo fiscale progressivamente più oneroso in virtù  del semplice innalzamento del livello del reddito nominale; si produrrebbe una doppia penalizzazione.
La vita costa di più e, sul maggior reddito nominale, non reale,  si pagano imposte con aliquote più elevate.  

Il Governo deve correggere le distorsioni di una fiscalità nazionale uniforme nella tassazione del reddito delle famiglie.

È opportuno quindi che la riforma in senso federalistico della fiscalità tenga conto di questo effetto distorto

E poiché l’IRPEF è un’imposta erariale che appartiene alla autonomia impositiva dello Stato, quest’ultimo  deve provvedere alla relativa riforma, senza attendere la previa attribuzione alle regioni di imposte proprie.”           

www.assoedilizia.com

Festival Internazionale dell’Ambiente – Milano 3-7 giugno 2010

maggio 28, 2010

NUOVI MODELLI DI SVILUPPO NELL’ERA DELLA GREEN ECONOMY

Torna il Festival Internazionale dell’Ambiente®,
a Milano e in Lombardia dal 3 al 7 giugno 2010

presso il MIC – Milano Convention Centre
  (ingresso da via Gattamelata 5)
Energia, sviluppo sostenibile, ambiente e alimentazione, biodiversità:
il Festival Internazionale dell’Ambiente® 2010 dedica a questi temi un ricco programma di convegni, incontri, eventi, mostre e laboratori.

Leggi il programma, scegli gli eventi da seguire e prenota il posto: il Festival sei tu!

Orari:
3, 4, 7 giugno dalle 9.00 alle 18.30
5, 6 giugno dalle 9.30 alle 20.30

 

Convegno – Energetica Mente:nuovi sistemi ICT per la la gestione efficace dell’energia negli edifici – Milano, 16 giugno 2010

maggio 28, 2010

 

Energetica Mente: nuovi sistemi ICT per la gestione efficace dell’energia negli edifici
16/06/2010

Politecnico di Milano, Aula Magna – P.zza L. da Vinci 32, Milano

La crescente complessità energetica è tale che le vecchie modalità di gestione risultano sempre meno efficaci. Per raggiungere uno sfruttamento ottimale degli impianti è dunque indispensabile utilizzare un approccio sistemico integrato, e non di singolo componente. A chiusura del progetto “Energetica Mente”, l’evento presenta un prototipo innovativo per una migliore gestione delle diverse fonti di energia in edifici del terziario e della Pubblica Amministrazione. L’obiettivo è quello di massimizzare l’efficienza, ottenendo una riduzione dei consumi e dei costi. Ne discuteranno docenti dell’Ateneo ed esperti di save energy.

L’evento è organizzato dalla Fondazione Politecnico di Milano. Il progetto Energetica Mente è realizzato con il contributo della Regione Lombardia nell’ambito del bando: Progetti e interventi innovativi sulle tematiche sicurezza sul lavoro ed energia e ambiente – Misura 1.2 “Interventi e progetti di innovazione per l’energia e l’ambiente”. L’azienda capofila del progetto è Info Solution S.p.A.; il progetto si avvale inoltre della consulenza del Politecnico di Milano (DEI – Dipartimento di Elettronica e Informazione), e di due aziende: EnerTech Solution (start-up del Politecnico di Milano) e Save Energy S.r.l. (spin-off di Info Solution S.p.A).

Si prega di confermare l’adesione compilando il seguente form di iscrizione con i propri dati o scrivendo alla segreteria organizzativa: eventi@fondazione.polimi.it

La partecipazione al convegno è libera.

PROGRAMMA

Ore 9.30
Registrazione dei partecipanti

Ore 10.00
Saluti introduttivi

Graziano Dragoni

Direttore Generale, Fondazione Politecnico di Milano

Ore 10.15
Interventi
“Il progetto Energetica Mente: un prototipo innovativo di controllo ottimale dell’energia elettrica e termica”

La ricerca in Info Solution e la nascita del progetto Energetica Mente
Giovanni De Salvo
R&I Manager, Info Solution

Energetica Mente: le strategie di controllo integrato e razionale dell’energia
Luca Ferrarini
Dipartimento di Elettronica e Informazione, Politecnico di Milano

Energetica Mente: l’innovazione nel controllo di impianti termici
Gaetano Moschetto
CEO, Info Solution

Ore 11.00
Tavola rotonda
Interventi innovativi in tema di energia e ambiente: prospettive, attese e soluzioni a confronto

Moderatore:
Franco Canna
Direttore della rivista Automazione e Strumentazione e membro del Consiglio Direttivo di Anipla – Milano

Interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica nei processi produttivi
Enrico Cagno
Dipartimento di Ingegneria Gestionale, Politecnico di Milano

Efficienza energetica e utilizzo di fonti alternative: cosa fare oggi
Stefano Nicolodi
Partner e Amministratore Unico, Enertech Solution

Attese e prospettive degli utenti: il punto di vista degli amministratori di condominio
Edoardo Riccio
Membro Centro Studi Nazionale ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari)

Figure coinvolte e rispettivi ruoli negli interventi di risparmio energetico
Laurent Socal
Presidente ANTA (Associazione Nazionale Termotecnici ed Aerotecnici)

Ore 12.30
Chiusura dei lavori

Armando De Crinito
Direttore di funzione specialistica Università e Ricerca, Regione Lombardia

_______________________________________________________________________________________________________________
Per avere maggiori informazioni sull’evento, si prega di contattare la Segreteria Organizzativa della Fondazione Politecnico di Milano:
tel. +39 02 2399 9133
e-mail: eventi@fondazione.polimi.it
fax +39 02 2399 9155

 

Invito_Energetica_Mente.pdf Invito (3 Mb)

 

VII edizione Université d’Etè – 25–26–27 agosto 2010

maggio 26, 2010

Universitè d’Etè 2010-VII edizione

si terrà sempre presso le prestigiose strutture della nuova location dell’Hotel Borromeo di Cesano Maderno (Via Borromeo, 29 – P.zza Procaccini 20031 Cesano Maderno (MB) www.hotelparcoborromeo.it) nei giorni di mercoledì 25–giovedì 26–venerdì 27 agosto 2010.

I costi saranno contenuti grazie al supporto degli sponsor per cui la quota, comprensiva del pernottamento e di tutti gli eventi collaterali, è di €180,00 e quella della sola presenza è di € 90,00 al fine di consentire la più ampia partecipazione.
I partecipanti saranno, come al solito contenuti,  per cui è urgente iscriversi entro e non oltre il 20 giugno 2010.

PROGRAMMA

25/08/2010 – Mercoledì

9.00/10.15     Arrivo e registrazione dei partecipanti

10.15              Saluto dei rappresentanti istituzionali  (per memoria)

Avv. Giovanni Bana                         Presidente della Commissione Diritto Penale Europeo UAE (coordinatore) e Presidente FEIN
Dr.ssa Marcella Tili                          Sindaco di Erba
On. Erica Rivolta                               Assessore alla Cultura del Comune di Erba
Dott. Achille Mojoli                           Assessore Provinciale – Como
Dr. Andrea Monti                              Assessore Provinciale al Turismo – Monza-Brianza
Dr Fabio Dadati                               Assessore Provinciale al Turismo – Lecco
On. Mario Mauro                              Parlamento Europeo – Bruxelles
Arch. Giulio De Capitani                 Presidente Consiglio Regionale Lombardia – Milano
On. Enrico Hullweck                         Capo Segreteria – Ministro Beni e Attività Culturali – Roma
Avv. Antonio Spallino                      Presidente CSDPE (Centro Studi Diritto Penale Europeo)
Dott. Roberto Albetti                        Presidente ERSAF (Ente regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste) – Milano
Prof. Ettore Albertoni                       Università dell’Insubria
Ing. Cesare Spreafico                       Direttore Generale Co.Re.Pla. – Milano
Prof. Stefano Serra Capizzano      Preside Facoltà di Scienze di Como – Università dell’Insubria
Dr. Antonio Pozzi                             Sindaco di Arosio – Sede dell’Universitè d’Etè
Dr.ssa M. Dejeant-Pons                  Consiglio d’Europa -Capo Divisione Patrimonio Culturale, Paesaggio e Gestione Territorio
 

11.30/11.45 Premio Lombardia – IV ed. 2010: la sensibilizzazione dei  giovani alla Convenzione Europea sul Paesaggio  

11.45/12.00   6 anni di UdE per i 10 anni della CEP (Convenzione Europea sul Paesaggio) Arch. Cristiana Storelli – Bellinzona 

12.00/13.00   Presentazione dei Laboratori/Workshop sul territorio secondo schemi operativi acquisiti dopo la realizzazione di sei edizioni di UdE (2004-2009), nell’ambito dei programmi curati da:
Laboratorio 1: la percezione giovanile del paesaggio verso un “paesaggio dei giovani” a cura di Arch. Rita Micarelli, (Politecnico Milano – Bovisa) e Arch. Silvana Garufi, (Ruralia)
Laboratorio 2: La Villa Reale di Monza e le Ville Storiche della Brianza a cura di Prof. Nicoletta Ossanna Cavadini, (Università degli Studi dell’Insubria) e Arch. Angela Ciceri, (Presidente Commissione Paesaggio – Comune di Erba)
Laboratorio 3: paesaggi reali/paesaggi virtuali a cura di Prof. Giorgio Pizziolo, (Università degli Studi di Firenze)e Arch. Cristiana Storelli, (Esperta del Consiglio d’Europa – Bellinzona) 

13.00  Buffet, organizzato dall’ERSAF, con prodotti e vini tipici della Lombardia 

 I SESSIONE: TRA SITUAZIONE DI FATTO E PROPOSTE           

I GIOVANI E IL PAESAGGIO
Prima parte

14.30/16.05   Tavola rotonda : coordinatore Avv. Giovanni Bana (Presidente FEIN) 
Mme Mireille DECONINCK, Docteur Sciences géographiques, Attachée, Ministère de la Région Wallonne,  Division de l’aménagement et de l’urbanisme.
M. Jean-François SEGUIN, Président de la Conférence du Conseil de l’Europe sur la Convention européenne du paysage, Chef du Bureau des paysages, Direction de la nature et des paysages, Ministère de l’Écologie et du Développement Durable
Mr Andreas STALDER, Vice-Chair of the Council of Europe’s Steering Committee for Cultural Heritage and Landscape
Mme Maria Linarejos CRUZ-PEREZ, Technicienne en Patrimoine, Institut du patrimoine historique espagnol, Ministère de Culture,
Mrs Erminia SCIACCHITANO, Architect, Director’s General’ Staff, in charge of International Relations, General Directorate for the Quality and Protection of Landscape, Contemporary Art and Architecture – Italian Ministry for Cultural Heritage,  

15.45/16.05 Dibattito

 16.05  Coffee break

 Seconda parte

 16.20/19.10   Tavola rotonda: coordinatore Prof. Alberto Quaglino (Politecnico di Torino)
 Dr. Vincenzo PILO, Consigliere Fondazione Il Nibbio-FEIN; past Direttore Generale MIPAF-, Roma
Dr. Bruno GENCARELLI, Referendario – Gabinetto del Giudice A.Tizzano – Corte di Giustizia CE – Lussemburgo
Avv. Bernard LEGAL, Diritto Ambientale – Université de Lyon/UAE – Francia
Avv. Raffaele ARDOLINO -Dottore di Ricerca in diritto internazionale presso l’Università di Milano-Bicocca e  Avv. Maria Giovanna BUZZETTI- Dottore di Ricerca in diritto internazionale presso l’università Milano-Bicocca

17.30/17.50 Dibattito

 Avv. Andrea MARTELLI, Studio Legale Butti  La tutela del paesaggio nella legislazione ambientale europea e interna; in particolare, la disciplina in materia di valutazione di impatto ambientale (VIA) e di valutazione ambientale strategica (VAS).
Dr. Stefano MASINI  Coldiretti e Università degli Studi di Roma Tor Vergata – Roma
Dr. Enrico CALVO-  ERSAF Lombardia – Milano 
Dr.Valerio IMPERATORI– IBM Forum

18.50/19.10 Dibattito interventi programmati

 20.30              Dinner Buffet

 26/08/2010– Giovedì

II SESSIONE: LAVORARE SULLE IDEE
Da Erba alla Villa Reale al Parco di Monza

 9.00/18.00     Laboratori presso il Consorzio della Villa Reale e Parco di Monza
                                   (attività di gruppo dei partecipanti)

 9.00/9.45  

Saluto di benvenuto da parte del Direttore Generale del Consorzio, Dr. Pietro Petraroia.
Interverranno:
Dr. Andrea Monti (Assessore al Turismo della Provincia di Monza e Brianza)
Dr. Fabrizio Piccarolo (Direttore Fondazione Lombardia per l’Ambiente)
Dr. Giovanni Sala (Milano-Land)
Dott.ssa Marcella Tili (Sindaco di Erba)

9.45/13.00  inizio dei laboratori/workshop nei gruppi diretti, coordinati e animati da Prof. G. Pizziolo, Arch. Silvana Garufi, Arch. Rita Micarelli, Proff.ssa Ossanna Cavadini, Arch. Angela Ciceri, Arch. Christiana Storelli.

 13.00/14.30   Buffet

 14.30/18.00   Sette anni di laboratori/workshop per Firenze 2010

 18.00/19.10   Rientro in Hotel            

19.45 Dinner-Buffet presso l’Hotel  su invito della FEIN (Fondazione Europea ILNIBBIO)

27/08/2010 – Venerdì

 III SESSIONE: CONCRETIZZARE GLI OBIETTIVI 

 8.30-10.45    Laboratori:bilancio, presentazione dei risultati e proposte dei gruppi di lavoro

 10.45-11.00  Coffee break

 11.00- 11.15 Esperienza di un anno di operatività di UdE
                        Dr.ssa Nicoletta Ossanna Cavadini

11.15 –11.30            Il Paesaggio nella visione degli studenti  universitari ( (Università statale di Milano) Proff.ssa Maria Chiara Zerbi Università degli Studi di Milano

11.30 –11.45            Gli elaborati sul Paesaggio da parte degli studenti  universitari (Politecnico di Milano Bovisa)
Prof. Fabio Albani Architettura Civile del Politecnico di Milano-Bovisa

11.45 –12.00            Gli elaborati sul Paesaggio da parte degli studenti  universitari (Università Bocconi)
Proff.ssa Magda Antonioli Università Bocconi

 12.00-12.20  Discussione e sintesi sui materiali presentati: continuità operativa
Dr.ssa Maguelonne Dejeant-Pons – Consiglio d’Europa
Capo Divisione Patrimonio Culturale, Paesaggio e Gestione Territorio 

12.00-13.0         Discussione generale e presentazione della RISOLUZIONE sulla CONVENZIONE del PAESAGGIO per FIRENZE 2010.
Lancio di una proposta di lavoro per la VIII edizione dell’Universitè d’Etè 2011
coordinatore: Avv. Giovanni Bana (Presidente FEIN) e On. Erica Rivolta (Assessore alla Cultura – Erba) 

13.00-14.30  Buffet

 Consegna degli attestati di partecipazione e di certificazione ai fini universitari

°      °      °

Traduzione simultanea I/F

Durante l’intero periodo della manifestazione saranno esposti gli elaborati approntati dagli studenti del secondo anno del Laboratorio di progettazione architettonica della Facoltà di Architettura Civile del Politecnico di Milano-Bovisa realizzati nel Comune di Arosio a cura dei Proff.ri Maurizio Meriggi, Giorgio Frassine, Marco Banderali, Rita Micarelli e Fabio Albani e degli Arch.ti Matteo Maggioni e Silvana Garufi

Si ricorda l’appuntamento che precede la manifestazione dell’Universitè d’Eté:

24 /08 Presso il Palazzo Municipale (Villa Mainoni) si terrà un incontro dibattito per la presentazione dei precedenti volumi (I,II,III,IV,V,VI) dell’Universitè d’Etè (UdE). Nell’occasione verrà annunciato anche il vincitore del Concorso letterario sul Paesaggio 1° ed. 2010  bandito presso i plessi scolastici dell‘Alta Brianza e verranno presentati gli eventi promossi durante la II Settimana del Paesaggio Europeo (Eventi culturali locali e punti di ristoro con menù tradizionali).  Seguirà rinfresco nel parco

La realizzazione della settima edizione dell’Université d’Eté, che nuovamente si svolge – come per le precedenti 2004-05-06-07-08-09 – sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica –è possibile grazie al sostegno del Consiglio Regionale della Lombardia e in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Insubria, dell’Università degli Studi di Milano, e degli sponsor, Reale Mutua Assicurazioni, Pozzi Arosio spa, UniCredit, ERSAF Lombardia (Ente Regionale per i Servizi all’ Agricoltura e alle Foreste), FEIN (Fondazione Europea IL NIBBIO), COREPLA (Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio e il Recupero dei Rifiuti di Imballaggi in plastica), nonché con il patrocinio di Parlamento Europeo, Consiglio d’Europa, Amministrazione Provinciale di Como, Lyons Club e con la fattiva e concreta collaborazione del Comune di Erba, di Arosio, ed, infine, con l’adesione dell’Universitè de Lyon Jean Monet, di Lugano, Comune di Bellagio, FLA (Fondazione Lombardia per l’Ambiente), TCI (Touring Club Italiano), CSDPE (Centro Studi di Diritto Penale Europeo), FACE, ICEF, ProLombardia e della Fondazione SIRSUU (Fondazione della Svizzera Italiana per la Ricerca Scientifica e gli Studi Universitari),Acqua e Sale , dell’UAE (Unione Avvocati Europei), della IBM Forum e della Fondazione Lombardia per l’Ambiente.

 Realizzazione del Concorso Giovani UNDER 25 di cui alla specifica sezione giovani sui

 WWW.NIBBIO.ORG; WWW.UNIDETE.ORG 

II SETTIMANA EUROPEA SUL PAESAGGIO
UNIVERSITÉ D’ÉTÉ 2010
COLLOQUI DI AROSIO SUL PAESAGGIOSettima edizione 

I giovani e la Convenzione Europea sul Paesaggio alla vigilia del X° anniversario della CEP 

 

Les jeunes et la Convention europeenne du paysageA la veille de la Xme anniversaire de la CEP

 

The young and the European Landscape Convention fasting Xth anniversary of CEP

 

 Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica

 Contributo per la messa in opera della Convenzione Europea sul Paesaggio

 10 crediti formativi / Consiglio dell’Ordine Avvocati di Como
4 crediti formativi /Università degli Studi dell’Insubria
4 crediti formativi/Politecnico di Milano-Bovisa 

Hôtel Parco Borromeo- Via Borromeo, 29 P.zza Procaccini
20031 Cesano Maderno (MB) Tel +39 0362 551796 Fax+39 0362 550182
WWW.HOTELPARCOBORROMEO.IT

 

 

Presentazione del libro “Al canto della rana. Il valore della conoscenza” di Giovanni Nassi

maggio 24, 2010

Legacoop Assemblea Nazionale – Roma 18 maggio 2010 – Assoedilizia presenzia

maggio 24, 2010

Assemblea Nazionale delle Cooperative di costruzione – Legacoop – Roma

Assoedilizia, invitata nella persona del Presidente Achille  Colombo Clerici, ha partecipato con un suo rappresentante all’Assemblea Annuale delle Cooperative di Costruzione aderenti all’ Associazione nazionale Cooperative Lavoro di Legacoop, svoltasi a Roma il 18 maggio 2010.

 *       *      * 

Giuseppe Bonino, responsabile nazionale di LegaCoop nel settore costruzioni  ha introdotto la partecipatissima assise, riferendo i numeri della Ancpl nel settore delle costruzioni: con 37.000 addetti ed un volume di affari di oltre 13 miliardi di euro, questa realtà rappresenta un complesso economico chiave del Paese.

“Delle nostre 252 cooperative e 6 consorzi, ben 10 fanno parte delle prime 100 imprese  di costruzione italiane”.

Il Presidente di ANCPL Carlo Zini ha, poi, esposto un’articolata relazione in cui ha messo in luce che, nonostante il settore delle costruzioni sia fondamentale per il Paese, esso non viene adeguatamente sostenuto dalle Istituzioni; e ciò “nonostante   gli impegni assunti un anno fa dal Governo alla grande manifestazione degli “stati Generali delle Costruzioni” .

Infatti si rilevano nel 2009 un calo di oltre 137.000 posti di lavoro sul 2008 e il fallimento di 2000 aziende.  “E la situazione si  aggrava di giorno in giorno anche se le nostre cooperative hanno salvaguardato occupazione e investimenti” ha aggiunto Zini ventilando la perdita di oltre 30.000 posti di lavoro nel 2010.

Il Presidente ha quindi sottolineato l’impegno del Ministero delle Infrastrutture, ricordando i recenti provvedimenti del CIPE che dovrebbero liberare risorse per le grandi opere; ma ha pure rimarcato la contraddittoria stretta del Ministero dell’Economia sulle amministrazioni locali che non possono, in base la patto di stabilità, provvedere a stanziare fondi sulle piccole opere, fondamentali per il settore. 

Zini ha poi evidenziato che le opere pubbliche debbono essere rilanciate con il project financing e attraverso il parternariato pubblico privato (anche grazie al ruolo della Cassa Depositi e Prestiti), ma che al contempo il settore non può fermarsi di fronte alle complicazioni di una legislazione sugli appalti che merita di esser riformata.

Ha poi anche ricordato l’assoluta necessità di una riforma, per il settore, della Cassa Integrazione ordinaria, che andrebbe equiparata a quella degli altri comparti economici, come pure della “della disciplina dell’Iva delle cessione delle abitazioni, superando il limite dei 4 anni per l’applicazione della stessa imposta”, ad evitare l’aumento dei costi di produzione delle imprese che in quei 4 anni non riescono a vendere gli immobili.

Ma ha anche fatto presente che, pur essendo uniforme in Europa  la disciplina normativa, le grandi opere infrastrutturali in Italia vengono realizzate in 10 anni contro una media di 7 anni negli altri Stati del nostro continente, per problemi endemici legati ad una errata cultura della Pubblica Amministrazione.

E’ intervenuto, quindi, il segretario del PD Bersani, che ha criticato il Governo sulla incapacità di porre in essere misure anciclicliche. Ha stigmatizzato i ritardi nei pagamenti da parte delle Amministrazioni Pubbliche, che rappresentano un modo per “truccare i conti”. Ha aggiunto che il Governo non può permettersi di definire l’opposizione il partito della spesa: “non siamo arruffapopolo” ha commentato.
Ed  ha offerto la sponda alla collaborazione con il Governo  proponendo anche un maggiore coinvolgimento dell’opposizione in un progetto di salvaguardia serio del settore, con la massima disponibilità sua e del responsabile nazionale del PD nel campo delle infrastrutture e dell’ urbanistica, Mauri.

Il Ministro delle Infrastrutture Matteoli ha risposto con la disponibilità ad un confronto, mettendo però in luce che il suo sforzo di ottenere risorse pubbliche delle infrastrutture è massimo, ma si infrange sulle resistenze alla spesa da parte del Ministro dell’Economia.

Ha ricordato altresì che il Governo è impegnato in alcune grandi opere nel campo  delle infrastrutture ferroviarie ( terzo valico ligure, linea Treviglio–Brescia) ed autostradali; e si è impegnato altresì nell’ultimo Cipe per l’edilizia scolastica per quasi 300 milioni di euro.

Ha commentato che comunque non si deve essere troppo critici sui ritardi del nostro Governo in ambito infrastrutturale, ricordando che il Gottardo è in fase di realizzazione in un tempo imparagonabilmente più lungo rispetto ai nostri 10 anni.

Ha infine fatto presente che al momento esiste un tavolo per la riforma della normativa sugli appalti costituita presso Ministero.

Il Presidente dell’Ance Paolo Buzzetti ha posto in luce la necessità di un intervento massiccio delle pubbliche amministrazioni locali che debbono poter spendere: “Il settore privato non può assumersi gli oneri del dissesto della finanza pubblica  e non possiamo morire di cassa”.

Ha pure sottolineato la necessità di una riforma delle Cassa Integrazione per il settore perché in alcuni segmenti Inail e Inps ottengono dal settore delle costruzioni oltre il 2% degli introiti.

Ha infine evidenziato la farraginosità della disciplina degli appalti, che spinge all’assurda politica del ribasso ad ogni costo.

Walter Schiavella della CGIL ha lamentato il mancato coinvolgimento del Sindacato nel Tavolo di riforma del Ministero, ritenendo che nella valutazione degli appalti un lavoro sicuro e legale sia un elemento da non trascurare.

Mauro Moretti AD di FS ha sottolineato che le Ferrovie sono una delle piattaforme di appalto più importanti, ma che esse sono legate a finanziamenti pubblici che arrivano in maniera tutt’altro che diretta, anche se stanziati dal CIPE.  

Giovanni Castelucci Ad di Autostrade per l’Italia ha posto in luce che la sua società ha sempre mantenuto – anche senza stanziamenti pubblici – alto il livello degli investimenti, che possono considerarsi realizzati, rispetto a quelli previsti, per il 98%.

Ha pure criticato fortemente la legislazione sugli appalti, affermando che, per rispettare i tempi delle opere, molti dei lavori che potrebbero essere svolti sul mercato sono svolti in house e poi sub appaltati.

Sono pure intervenuti per l’Anas il Condirettore Generale Granati – che ha posto in luce il grande ruolo dell’ Ente rappresentato, ma ha lamentato i grandi vincoli ad esso imposti dalla finanza pubblica.

Mario Lupo, Presidente AGI, ha affermato che il ruolo del PPP e dei General Contractor è  un modello vincente a livello internazionale e che merita di essere maggiormente diffuso in Italia; e Oddi Baglioni, Presidente OICE,  ha sottolineato che i progetti debbono essere ben fatti, ma che le amministrazioni, obbligate  dalla nuova legge che ha sostituito la Merloni, a decidere in 45 giorni, non sono sempre in grado di farlo.

Per questo “occorre costituire centrali tecniche che sappiano valutare i progetti a servizio delle stazioni di appalto”, criticando al contempo il modello di Infrastrutture Lombarde.

Infine l’on. Violante, presidente del Think Tank ItaliaDecide, ha criticato le proposte di riforma del sistema degli appalti che sacrifichino la trasparenza e ha proposto di ritrovarsi con tutti i soggetti principali del settore, per stilare un grande documento dei problemi e delle priorità da sottoporre al Governo.

La redazione. Marcello Menni