Imposta Patrimoniale – Finanza Locale – Fiscalità Immobili – ICI/IMU – Tasse di scopo – Assoedilizia Colombo Clerici

Con le nuove norme sul federalismo fiscale gli immobili pagheranno già una “patrimoniale straordinaria” dell’ 1 per mille, che si aggiunge alla “patrimoniale ordinaria” dell’ICI-IMU.

 *       *       *

Dichiarazione del presidente di Assoedilizia e vice presidente di Confedilizia Achille Colombo Clerici:

“Il sistema della finanza locale, nel nostro paese, contiene due grandi anomalie.

La prima è che a pagare i servizi comunali forniti a tutti i cittadini (residenti, pendolari, city users, visitatori di passaggio) concorre una sola categoria di contribuenti: i proprietari immobiliari.

La seconda è che nemmeno tutti i proprietari sono tenuti: ma solo alcuni di essi, in particolare appena un terzo degli stessi.

Le famiglie proprietarie dell’immobile costituente abitazione principale sono esentate.

Non che si sia contrari a questa esenzione; ma, se si voleva ottenere lo stesso risultato senza creare l’enorme problema che si è creato ai bilanci comunali, bastava intervenire con il meccanismo della detrazione fiscale e non con l’esenzione diretta.

Questa situazione ha indotto il legislatore del federalismo municipale ad introdurre con l’IMU un serio inasprimento dell’ICI (patrimoniale ordinaria)  in termini di aliquote, nei confronti dei contribuenti cui la stessa è rimasta a carico.

Inoltre, il sistema di tassazione dell’ICI (alias IMU), fondato sul valore catastale, contiene automatismi in grado di assicurare un costante adeguamento del valore delle basi imponibili all’incremento che si produce nel tempo.

Per cui, quello immobiliare è l’unico campo in cui si attua, anche in assenza di nuove disposizioni legislative, una progressione continua nel prelievo fiscale, perché storicamente si è rivalutata, come si rivaluta, la base imponibile, in modo continuativo.

Va aggiunto che il federalismo fiscale municipale e provinciale ha inasprito l’incidenza delle tasse di scopo (patrimoniale straordinaria) che si applicano sempre sulle basi imponibili ICI.

Comuni e province possono imporre per 10 anni a tutti i proprietari immobiliari, anche ai possessori della prima casa, tasse che comportano complessivamente un prelievo aggiuntivo nella misura dell’ 1 per mille; l’equivalente del 20% dell’ICI ordinaria.”

 

Annunci
Explore posts in the same categories: Assoedilizia informa

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: