Assicurazione obbligatoria degli immobili per rischi catastrofali. A rischio la salvaguardia del bel Paese

Colombo Clerici: 

C’è un errore concettuale nella posizione di chi invoca una copertura assicurativa obbligatoria, a carico degli immobili, in caso di catastrofi naturali.

Nessuna analogia, infatti con l’assicurazione obbligatoria per la circolazione stradale.
Questa solleva dalla responsabilità civile il privato, per fatto proprio; ma comunque garantisce al contempo i terzi del danno subito.

L’assicurazione obbligatoria per calamità tende viceversa a sollevare lo Stato dall’onere di rispondere pubblicamente dei danni derivanti da eventi sul territorio, la cui prevenzione ricade direttamente sotto la sua responsabilità.

Lo Stato peraltro percepisce dagli immobili, per questo compito, imposte erariali generali e, in determinate zone, contributi specifici per oltre 167 miliardi (attraverso i consorzi di bonifica).

Imporre dunque una assicurazione obbligatoria equivarrebbe ad applicare una doppia tassazione, per il medesimo scopo.  

Anzi l’introduzione di una assicurazione obbligatoria a carico dei danneggiati potrebbe paradossalmente essere controproducente: perché lo Stato, sollevato dall’obbligo degli indennizzi e degli oneri di ricostruzione, potrebbe sottrarsi di fatto gradualmente al suo compito istituzionale di investire nella sicurezza del territorio. E così si chiuderebbe, una volta per tutte, con l’ennesimo errore, il cerchio della salvaguardia del bel Paese.

Per concludere ricordiamo che Assoedilizia per la copertura, a costi contenuti, di rischi e responsabilità civile derivanti da eventi di natura catastrofale, quale quelli connessi all’uso del gas (il vero rischio che incombe sul proprietari immobiliari e ricade ingiustamente sotto la loro responsabilità) ha dovuto propiziare una apposita polizza assicurativa con un massimale di ben 25 milioni, al costo di 175 euro.

Explore posts in the same categories: Assoedilizia informa, Comunicati stampa

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: