Riforma del Condominio – CORSI ASSOEDILIZIA – LIBRO Wolters Kluwer/Assoedilizia – Quesiti – Gli autori Achille Colombo Clerici, Nicola Assini, Marco Marchiani

D) Alcuni giorni fa si è tenuta l’assemblea del mio condominio e io ha chiesto che venisse scritto a verbale il contenuto di un mio foglio di contestazioni e motivazioni su di un mio voto contrario. L’amministratore si è rifiutato di trascrivere il mio testo e si è limitato a inserire nel verbale due righe delle mie contestazioni. Poteva farlo?

R) In effetti la vecchia formulazione dell’articolo  1136 c.c. prevedeva che nel verbale si dovessero riportare le sole deliberazioni dell’assemblea con i risultati delle relative votazioni (favorevoli,  contrari ed astenuti, con i relativi millesimi), e nulla più. Quindi le argomentazioni potevano essere trascurate, anche se il buon senso poteva comunque suggerire che se ne facesse almeno un accenno.
Ora tuttavia l’articolo 1136, ultimo comma, riformato prevede che: “ ……delle   riunioni dell’assemblea si redige processo verbale…….”.
Quindi poiché non si fa più riferimento alle sole “deliberazioni” ma al complesso della “riunione”, si deve supporre che si debbano riportare anche le motivazioni e le argomentazioni svolte dai condomini, seppure in forma sintetica.
Quindi se la sua contestazione non sarà prolissa e fuori tema, dal prossimo 18.6. 2013 il contenuto dovrà essere riportato nel verbale.

foto presidente 87

Explore posts in the same categories: Assoedilizia informa

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: