Archivio per dicembre 2013

Classifica Città Italiane 2013 – Milano e le Province Lombarde

dicembre 30, 2013

ASSOEDILIZIA – Property Owners’ Association MilanItaly
                  e
 Associazione AMICI DI MILANO
                   e
    Istituto Europa Asia
                 IEA
    Europe Asia Institute

 

Colombo Clerici commenta i risultati del 15° rapporto sulle 110 province italiane

 MILANO PRIMA PER BENESSERE ULTIMA PER SICUREZZA
“I DUE PRIMATI VANNO SPESSO INSIEME”

“Milano prima in Italia per tenore di vita e per criminalità? Non mi meraviglia, i due primati vanno spesso assieme”. Così Achille Colombo Clerici, Presidente di Assoedilizia Property Owners’ Association Milan Italy, di Amici di Milano e di Europe Asia Institute, commenta i risultati del quindicesimo rapporto sullo stato delle 110 province – province, si tenga presente, non città – italiane elaborato dal prof. Alessandro Polli dell’Università La Sapienza di Roma e dal quotidiano economico Italia Oggi.

Colombo Clerici prosegue: “E’ logico che la criminalità, piccola o grande, si concentri là dove circola maggior denaro, dove è maggiore il benessere economico.

Ed è probabile che il maggior numero di certi reati denunciati, quali le violenze sessuali possa essere ascritto, oltre che alla maggior densità della criminalità, anche alla maturità delle vittime che non si vergognano di denunciare quanto è loro capitato (in certe regioni, ancora adesso, spesso si preferisce tenere nascosta questa vergognosa realtà). 

Ma il ruolo leader di Milano nel Paese va considerato anche per il secondo posto in sanità, per i progressi notevoli nel numero di imprese, nella ricerca, tanto che nel complesso Milano ha migliorato di due posti la sua posizione”.

Più positive anche altre 5 delle restanti 10 province lombarde: in primis Lecco e Como, poi Brescia, Varese e Lodi. Sono peggiorate invece Mantova, Bergamo, Sondrio, Pavia. Monza, che si colloca al 24° posto subito dopo Varese, è alla sua prima classifica.

foto presidente 87

Annunci

Cina – Turismo cinese in Italia e turismo italiano – Consuntivo dicembre 2013 – Istituto Europa Asia IEA Europe Asia Institute

dicembre 30, 2013

ISTITUTO EUROPA ASIA
Europe Asia Institute
IEA

 

Achille Colombo Clerici (Presidente Istituto Europa Asia IEA): Un buon segnale in vista di Expo 2015

Mentre il 2013 ha visto il settore in Italia registrare il segno meno per il quinto anno consecutivo

ITALIA AL SESTO POSTO NELLE METE DEI TURISTI CINESI

 

*     *    *

Nel 2013 l’Italia si è piazzata al sesto posto tra i top ten mondiali nella destinazione dei 90 milioni di turisti cinesi.
Nel 2012 era fuori classifica (fatto importante perché la Cina si è collocata nel 2012 alla testa del mercato turistico, con 102 miliardi di dollari, ed un aumento quest’anno del 23%).  

Le mete sono quelle tradizionali: città d’arte e dello shopping in testa, ma anche località turistiche meno scontate (come Napoli, Lago di Como, le Cinque Terre e Capri).

E’ preferita dalla classe medio-alta (e quindi con buone possibilità economiche) che abbina voglia di lusso, di benessere, di cultura, di enogastronomia.

“Un buon segnale – afferma Achille Colombo Clerici,  Presidente dell’Istituto Europa Asia – in previsione di Expo 2015, anno che vedrà 100 milioni di cinesi in giro per il mondo.
E’ dovere e necessità del nostro Paese assicurarsene una buona parte: oggi sbarcano in Italia di rimbalzo, all’interno di viaggi organizzati che cominciano centinaia di chilometri più a nord, da Francoforte o Parigi.
Il turismo cinese in Italia, in altre parole, è secondario: viene in Italia e di sfuggita, perché arriva principalmente in altri Paesi europei.

Occorre invertire questa impostazione.
Dipenderà dagli operatori turistici, in particolare dagli albergatori  che devono predisporre ambienti “amichevoli” (ad esempio, piatti cinesi, bollitore per il tè nelle stanze, collegamenti tv via satellite con emittenti cinesi, organizzazione di shopping tour, di visite ai monumenti cittadini e alle località enogastronomiche  dei dintorni ecc.).
Ma molto dipenderà anche dal sistema-Italia in campo turistico”.

La strada sembra ben tracciata: secondo l’Istituto Europa Asia, che elabora dati propri e dei maggiori organismi internazionali del settore, le presenze turistiche in Italia sono destinate ad aumentare almeno fino al 2016 in misura superiore agli altri Paesi europei (compresa la Francia, oggi meta preferita) eccezion fatta per la Spagna (che batteremmo comunque abbinando le presenze russe).  

Nel 2011 i turisti cinesi in Europa hanno superato i 4 milioni.

A differenza del turista europeo, e in particolare italiano, che all’estero dedica poco tempo e spesa allo shopping, il turista asiatico acquista parecchio.

Logiche le spiegazioni: in Europa, in primis in Italia, si producono le cose più belle del mondo, difficile trovarle in altri Paesi; in Asia i prodotti italiani rappresentano uno status symbol e sono molto più costosi che da noi.

Si calcola che la spesa dei turisti cinesi all’estero sia in media di  5.400 euro, il 47% di questo budget è speso direttamente in shopping.
E secondo la ricerca FT China Confidential, aumenterà del 34%. I marchi preferiti sono quelli di alta gamma – borse, scarpe, vestiti, gioielli – che in Italia si trovano autentici e non contraffatti.
A Milano comprano come i giapponesi 10 anni fa, escono con le borse piene. In particolare, i cinesi che passano per Milano consumano in città il 41% del loro budget italiano, il 24% solo nei negozi di via Montenapoleone, a ruota seguono gli store in Galleria e in Via Spiga.    

*    *    *

I turisti cinesi assieme a quelli russi e arabi, si sono aggiunti ai nostri tradizionali ospiti europei e americani per contenere le perdite di un anno, il 2013, che a Natale e a Capodanno ha registrato l’ennesimo segno meno: 12 milioni gli italiani in viaggio, meno 15% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno – già in profondo rosso – con una diminuzione del fatturato per le imprese del comparto ancora maggiore.

Un po’ meglio è andata per gli albergatori che hanno denunciato un calo del 3% sempre rispetto al 2012; ma si registra pure un incremento di italiani che sono andati all’estero  spinti probabilmente da tariffe più vantaggiose.  

Anche se il bilancio 2013 non è ancora definitivo, le anticipazioni del Cescat-Centro Studi Casa Ambiente Territorio di Assoedilizia Property Owners Association Italy, che elabora dati propri e dati dei principali operatori del settore e Istituto Europa Asia, confermano le anticipazioni dello scorso agosto: quinto anno consecutivo di recessione del settore che si trova a patire la grave situazione economica nella quale si dibattono ancora le famiglie italiane ed ormai sempre più le imprese ricettive.   

Solo il 32% degli italiani (19 milioni di cittadini) è partito per le vacanze di almeno una settimana, circa uno su tre.   

Quella del 2013 è stata ancora un’estate all’insegna del risparmio e delle vacanze “mordi e fuggi.

A fronte di questa crisi italiana, si registra un progresso complessivo nel resto del mondo: 5% di crescita del turismo (che complessivamente, a livello mondiale supera gli 850 milioni di unità) più 6% in Europa  centrale e meridionale.

Questo flusso in crescita ha lambito anche il Belpaese:  a non andare in vacanza qui da noi son stati e sono ancora gli italiani.   

Foto: Achille Colombo Clerici con il Console Generale di Cina Signora Liang Hui

Colombo Clerici con il Console generale di Cina signora Liang Hui

AUGURI Natale Capodanno 2013/2014 Milano – ASSOEDILIZIA Property Owners’ Association Milan Italy

dicembre 27, 2013

ASSOEDILIZIA  Property Owners’ Association Milan Italy 
                  e  
Associazione “AMICI DI MILANO”
                   e
    Istituto Europa Asia 

 

                *   *   *

Messaggio augurale di Achille Colombo Clerici ai concittadini

RIPRESA NEL 2014 CON CAUTA SPERANZA E RAGIONATO OTTIMISMO

E’ un messaggio di ragionato ottimismo e di cauta speranza quello che il presidente di Assoedilizia Property Owners’ Association Italy, nonché dell’ Associazione “Amici di Milano” e dell’Istituto Europa Asia,  Achille Colombo Clerici, invia ai cittadini con l’augurio che il Nuovo Anno porti con sé per tutti gli italiani una “ripresa di speranza e di fiducia nel futuro”, senza le quali non vi potrà essere progresso alcuno. 

“Speranza e fiducia che si esca da questo tunnel di crisi, speranza e fiducia per la ripresa economica del Paese, speranza e fiducia per la famiglia, speranza e fiducia perché tutti possano avere una casa decente e un sostegno economico con cui vivere dignitosamente, speranza e fiducia per un futuro migliore dei nostri giovani.”

“Se illudersi che i prossimi mesi possan diventare subito rosei vuol dire essere fuori dalla realtà – conclude Colombo Clerici – va ben tenuto presente che sembra consolidata la percezione che il peggio sia alle spalle, eccezion fatta per la sia pur fondamentale ripresa dell’occupazione.

Le vecchie dinamiche occupazione-produzione non sono più valide e la politica del lavoro andrà riscritta”.

Foto: Achille Colombo Clerici con Ippolito Calvi di Bergolo vice presidente di AMICI DI MILANO

Achille Colombo Clerici con Ippolito Calvi di Bergolo, vicepresidente di AMICI DI MILANO

 

Concerto Duomo Milano – Banda musicale Polizia – Auguri della Polizia di Stato – Santo Natale 2013

dicembre 23, 2013

ASSOEDILIZIA
Property Owners’ Association MilanItaly
                  e
Associazione AMICI DI MILANO

Nel Duomo di Milano
GLI AUGURI ALLA CITTA’ DELLA BANDA MUSICALE DELLA POLIZIA

La Banda Musicale della Polizia di Stato si esibisce nel Duomo di Milano alla presenza di cittadini,  ed Autorità.

Al termine il Questore di Milano, Luigi Savina,  porge gli auguri di buone feste natalizie ai presenti e alla città.

Il presidente di Assoedilizia Property Owners Association Italy, dell’Associazione AMICI DI MILANO e dell’Istituto Europa Asia,  Achille Colombo Clerici augura che il Nuovo Anno porti con sé per i cittadini italiani la “ripresa di speranza e di fiducia nel futuro”, senza la quale non vi potrà essere progresso alcuno. 

                     *     *     *

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Nazionale Polizia di Stato-Anps di Milano il cui presidente, Carmine Abagnale, durante il recente pranzo sociale ha illustrato i numerosi obiettivi raggiunti nell’anno 2013.

Foto: il Presidente Achille Colombo Clerici 

foto presidente 105

 

Fanfara Bersaglieri Nino Garavaglia di Magenta, Concerto Natalizio – A Milano Ottagono Galleria Vittorio Emanuele

dicembre 23, 2013

ASSOEDILIZIA
Property Owners’ Association MilanItaly
e
Associazione AMICI DI MILANO

Domenica 22 dicembre alle ore 16 nell’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele di Milano

GLI AUGURI ALLA CITTA’ DELLA FANFARA DEI BERSAGLIERI NINO GARAVAGLIA

Domenica 22 dicembre con inizio alle ore 16.00, presso l’Ottagono di Galleria Vittorio Emanuele, Concerto di Natale della Fanfara dei Bersaglieri “Nino Garavaglia” di Magenta.

Nel suo repertorio ricorrono frequentemente:

Cuor di bersagliere; Canto “Bersagliere romano”, per Enrico Toti; per Porta Pia, “Alla fronte il cappello piumato”; Quindici mesi, di Leandro Bertuzzo; Inno del 1914 composto per l’Ottavo ciclisti “All’Armi”; Virtuosismi tratti dal Flic e Floc (prima esecuzione 1927 a Bolzano) “La variante”.
Non manca mai l’Inno Nazionale Italiano di Goffredo Mameli.

Al termine del concerto, Brindisi e scambio di Auguri per il Santo Natale ed il Nuovo Anno.

Il presidente di Assoedilizia Property Owners Association Italy, nonché dell’Associazione AMICI DI MILANO,  Achille Colombo Clerici augura che il Nuovo Anno porti con sé’ per i cittadini italiani la “ripresa di speranza e di fiducia nel futuro”, senza la quale non vi potrà essere progresso alcuno. 

             *      *      * 

La Sezione bersaglieri di Magenta è stata costituita nel 1920 come Società di mutuo soccorso.

Nel 1984 è stata costituita la Fanfara intitolata al bersagliere Nino Garavaglia, formata da giovani magentini.

Ora la fanfara è composta da più di 30 suonatori ed ha partecipato – oltre che a manifestazioni in tutta Italia – a prestigiosi eventi in Francia, Germania,  Stati Uniti d’America e Ungheria, riscuotendo sempre maggiore successo.

Achille Colombo Clerici con Ippolito Calvi di Bergolo, vicepresidente di AMICI DI MILANO

 

“Panettone d’ Oro” Premio alla Virtù Civica, Milano – Edizione 2014 – Presentazione a cura di Assoedilizia e Associazione AMICI DI MILANO

dicembre 19, 2013

ASSOEDILIZIA
Property Owners’ Association Milan Italy
                 e
Associazione AMICI DI MILANO

PRESENTAZIONE

Colombo Clerici: “Riconoscimento a chi ogni giorno, nell’anonimato, fa qualcosa di più del proprio dovere”

PARTE L’EDIZIONE 2014 DEL PREMIO VIRTU’ CIVICA-PANETTONE D’ORO

Miracolo a Milano: la città postindustriale che sembrava avere sacrificato molto sull’altare degli affari e del profitto comunque realizzato – finanza,  costruzioni, moda, movida – riscopre l’importanza dei valori.

Di onestà, di correttezza, di senso civico. “Non è, forse non è mai stata solo “la Milano da bere”, commenta il presidente di Assoedilizia e dell’ Associazione AMICI DI MILANO Achille Colombo Clerici con il tono dell’”avevo detto io”.

Perché Assoedilizia, l’antica associazione che riunisce i proprietari di case, da sempre diffonde un messaggio non autoreferenziale, ma di invito al senso civico, di amore per la città nella quale i suoi iscritti hanno investito soldi e fatica e speranza.
In questo solco, l’Associazione AMICI DI MILANO da quasi vent’anni assegna l’omonimo Premio Internazionale per i Giovani, Medaglia d’Argento del Presidente della Repubblica Italiana e del Presidente della Regione Lombardia.

Un segnale, non il solo, viene dal Premio alla Virtù Civica-Panettone d’Oro – organizzato da Associazione Amici di Milano, Associazione Sao Omicron, Assoedilizia, Ciessevi, City Angels, Comieco, Coordinamento dei Comitati Milanesi, Istituto Europa Asia, Legambiente, Re Panettone con la collaborazione de Il Giorno che di recente ha pubblicato un servizio – singolare riconoscimento che anche il prossimo anno, il 3 febbraio giorno di San Biagio dedicato al “recupero” dei panettoni non consumati durante le Feste, verrà assegnato ad alcuni “eroi di tutti i giorni”.

Sono cittadini che si impegnano più di quanto loro richiesto dalla complessa macchina che fa funzionare la metropoli.

Sono il portinaio che aiuta gli inquilini anziani, l’impiegato a fianco dell’utente contro la burocrazia, chi si prende cura di un fazzoletto d’erba pubblico, il parroco che fa il possibile per risolvere i problemi degli umili, l’associazione che organizza e dà voce a legittime richieste che provengono dai settori più indifesi della società civile oppure opera per l’integrazione tra cittadini di etnie diverse, il medico, l’infermiere della criticata sanità pubblica (in realtà una delle più avanzate del mondo) a fianco dei pazienti con competenza ma anche con umanità; ed altri ancora sui quali non si accendono mai i riflettori della notorietà.

Accanto a loro qualcuno che, magari con ruolo di maggiore visibilità, si è prodigato  anche lui più di quanto usuale.  

A tutti non è possibile dire grazie, ma ad una rappresentanza adeguata sì. “Per ricordare – prosegue Colombo Clerici – che la nostra città era nota in tutta Italia per avere el coeur in man.
Per accogliere a braccia aperte, proprio come la Madonnina dall’alto della Cattedrale-simbolo di Milano, tutti coloro che intendevano operare con impegno, senso del sacrificio, generosità per creare un mondo migliore per sé e i propri figli.

Il Premio, giunto alla 15^ edizione, ha finora assegnato riconoscimenti a 300 milanesi ed è ormai entrato nel costume e nella cultura della città: assieme all’Ambrogino d’Oro che, in un certo senso al polo opposto, ringrazia i milanesi più illustri.

I due riconoscimenti non sono antitetici, ma complementari.

Ci piace ricordare alcuni dei cittadini che hanno ricevuto il riconoscimento e alcune delle personalità che l’hanno supportato.

Tra i premiati Giuseppina Bruti Liberati che è anche ideatrice del Premio, il critico teatrale e scrittore Ugo Ronfani, Silvio Garattini, direttore della Fondazione “Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Ughetta Radice Fossati Orlando, fondatrice dell’associazione Progetto ltaca, Don Domenico Liu Enci ed Associazione Giulio Aleni, Jia Yaqin, Maria Grazia Dente.

Tra le personalità il Presidente del Tribunale di Milano Livia Pomodoro, Umberto Ambrosoli, il prefetto Bruno Ferrante, il presidente di Ipsos Nando Pagnoncelli, i questori di Milano Luigi Savina, Vincenzo Boncoraglio, Paolo Scarpis, i sindaci Letizia Moratti e Giuliano Pisapia, l’editorialista del Corriere della Sera e scrittore Giangiacomo Schiavi, Mario Furlan, Andrea Poggio, la costituzionalista Marilisa D’Amico, il presidente dell’ACI Milano Ludovico Grandi, Milly Moratti, Carlo Montalbetti, Claudio Coassin, Pasquale Spinelli, Jole Garuti, Antonietta Scarpis, Elisabetta Falck, Ippolito Calvi di Bergolo,  Salvatore Crapanzano, Marco Pietripaoli. 

Foto: Achille Colombo Clerici con 

– Giangiacomo Schiavi
– Livia Pomodoro
– Milly Moratti, Marilisa d’Amico, Maria Grazia Dente
– Letizia Moratti
– Ippolito Calvi di Bergolo, vice presidente di “Amici di Milano”
– Ughetta e Barbara Radice Fossati Orlando
– Giuliano Pisapia

 Achille Colombo Clerici con Giangiacomo Schiavi

Achille Colombo Clerici con Livia Pomodoro 3

Achille Colombo Clerici con Milly Moratti, Marilisa d'Amico, Maria Grazia Dente

Achille Colombo Clerici con Letizia Moratti

Achille Colombo Clerici con Ippolito Calvi di Bergolo

Colombo Clerici con Ughetta Radice Fossati

Colombo Clerici con Pisapia 1

 

Auguri 2013

dicembre 19, 2013
 auguri

auguri0002