Periferie Coordinamento Comitati Milanesi – Consulta Periferie – Seminario – Marzo 2015

ASSOEDILIZIA – Property Owners’ Association Milan Italy

Seminario a Milano del Coordinamento Comitati Milanesi

DALLA CITTA’ METROPOLITANA POSSIBILE RISCATTO DELLE PERIFERIE

Colombo Clerici: “C’è bisogno di luoghi nei quali gli abitanti possano identificarsi”

Benito Sicchiero

Se la città ha un’anima identitaria – e ce l’ha, eccome – essa si trova nelle periferie. Certo, nel centro storico vive un importante milieu, vi si concentrano i più importanti monumenti, si svolgono eventi di valenza nazionale e internazionale quanto mai pubblicizzati; ma l’anima dei centri storici, cosmopolita,  è molto simile a Milano come a Napoli, a Roma, a Parigi, a New York. Infatti l’identità di una città viene rappresentata dal suo popolo, non dalla sua élite; popolo che vive nelle periferie. E ancora: permane, anacronisticamente in un’epoca di globalizzazione della comunicazione, una dicotomia, matrice di diseguaglianze, tra centro e periferia. La rivalutazione delle periferie può venire dalle Città Metropolitane nelle quali le attuali periferie sono destinate a  diventare raccordo con i comuni delle nuove realtà amministrative. La Grande Milano indica la via da seguire. Problematiche e  modalità sono state spiegate nel seminario organizzato dal Coordinamento dei Comitati Milanesi di Carlo Montalbetti.

Le periferie presentano situazioni di degrado e di insicurezza accanto a nuovi e vitali fenomeni di centralità e di attrattività. Un sondaggio Ipsos realizzato a Milano ritrae una città sul filo dell’emergenza.   Per il 34 per cento dei suoi abitanti è  «poco sicura», per l’8 «per nulla sicura». In totale il 42 per cento non si sente tranquillo, era il 34% solo un anno fa.   La paura, quindi, da un lato non va sottovalutata, ma, dall’altro, nemmeno strumentalizzata a fini elettorali. La paura, al contrario, va capita e affrontata, partendo dal basso, confrontandosi sui problemi reali, facendo seguire alle idee i fatti concreti.

Eccoli. Secondo un censimento della Consulta Periferie Milano, nei quartieri all’esterno del centro storico nel solo mese di marzo 2015 si sono svolti oltre 150 eventi a ingresso libero: concerti, rappresentazioni teatrali, visite guidate, conferenze, manifestazioni sportive, corsi scolastici per immigrati e non, e tanto altro, a cura di oltre 700 enti e associazioni. L’informazione è garantita da giornali, radio e tv locali. Ebbene, questa stupefacente vivacità culturale trova scarsa o nulla pubblicizzazione da parte dei grandi media polarizzati dal centro storico. Né sorte migliore hanno i tentativi di collegare la cultura tra centro e periferia. Esempio emblematico: il Teatro degli Arcimboldi alla Bicocca  non è mai diventato la Scala-bis come era stato programmato.

Commenta Achille Colombo Clerici, presidente di Assoedilizia: “Ogni periferia ha comunque bisogno  di luoghi identitari per permettere a chi vi risiede di identificarsi, radicandosi in essa, e  perciò di rispettarla e di amarla. Periferie vivibili fanno vivibile la città. Pensiamo ad esse come membra e il centro metropolitano come al corpo: indispensabili le une all’altro e viceversa per vivere”.

Sono intervenuti: arch. Stefano Boeri, don Virginio Colmegna, il deputato Emanuele Fiano, Antonio Calabrò (Fondazione Pirelli), Ottaviano Di Blasi (Tutor Team Renzo Piano), l’assessore alla Casa e all’Area Metropolitana del Comune di Milano Daniela Benelli, Luca Comodo (Ipsos), rappresentanti del Coordinamento Comitati Milanesi.

Foto:  Achille Colombo Clerici con don Virginio Colmegna

Achille Colombo Clerici e don Virginio Colmegna

Explore posts in the same categories: Assoedilizia informa

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: