QN, Il Giorno, Il Resto del Carlino, La Nazione 19 dicembre 2015. ” La burocrazia da snellire” – Achille Colombo Clerici – Assoedilizia

Diversi studi, condotti sul tema dell’attrattività dei territori, hanno dimostrato come l’Italia risulti complessivamente meno attrattiva rispetto ad altre realtà mondiali ed europee, collocandosi all’ultimo posto tra le più importanti economie del Continente, dopo la Spagna. La causa di ciò è anche la non sempre elevata efficienza delle nostre Pubbliche Amministrazioni che, agli occhi degli investitori, appaiono essere la causa delle procedure burocratiche lente e complesse, dei lunghi tempi di attesa e della difficoltà per gli operatori economici nel reperire tutte le necessarie informazioni.

Ciò si riflette profondamente sulla capacità di un Paese di attrarre capitali di investimento. In particolare, riferendoci al settore delle costruzioni, acquisisce una grande importanza il tema dell’efficacia dei processi di ottenimento dei titoli abilitativi all’intervento edilizio, poiché fra i principali fattori di freno ad investire nel settore immobiliare italiano si possono annoverare l’incertezza nell’iter di approvazione degli strumenti concessori e la poca chiarezza riguardo alle conseguenze che potrebbero generarsi a seguito di eventuali imprevisti insorti durante il relativo procedimento amministrativo.

In compenso, l’Italia è territorio di caccia dei reclutatori di imprese di altri Paesi. Per citare, la Francia attrae ogni anno entro i propri confini una quarantina di imprenditori italiani e persino il Galles ha aperto a Milano un ufficio a tale scopo. Le offerte sono quelle classiche: aree infrastrutturate (strade, ferrovie e quant’altro), agevolazioni fiscali, rete informatica. Anche Regioni e Comuni italiani sono talvolta in grado di offrire gli stessi vantaggi ottenendo risultati positivi; come ad esempio la Provincia di Ferrara e il Comune di Treviso.
Da segnalare come virtuose operazioni urbane i casi milanesi di Museo Fondazione Prada e di Mercato Metropolitano.

In generale, possiamo dire che manchi una efficace informazione. E, pur essendo presenti, nelle aree più avanzate, tutte le professionalità utili a promuovere l’imprenditorialità, queste non sono raccordate e coordinate in maniera tale da offrire all’imprenditore “pacchetti” attrattivi.

I temi della promozione del territorio e delle aree dismesse, nell’ottica della valorizzazione, sono cruciali per attrarre capitali nazionali e internazionali. Ma la strada, da percorrere per raggiungere il massimo sviluppo delle enormi potenzialità presenti in tutto il territorio nazionale, è ancora lunga.

Presidente Roma dicembre 2015

Explore posts in the same categories: Assoedilizia informa

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: