Esplosione Gas Milano. – Intervista Libero del 14 aprile 2016 ad Achille Colombo Clerici – Assoedilizia propone “blocco di emergenza”

A s s o e d i l i z i a
Informa

 

DOPO LA TRAGEDIA
Migliaia di alloggi a rischio esplosione
Assoedilizia, dopo la tragica esplosione da gas in via Brioschi, punta l’indice.

Quei tre morti e nove feriti sono, purtroppo, solo gli ultimi di una lunga serie e a Milano potrebbero esserci migliaia di palazzi a rischio.

CLAUDIA OSMETTI a pagina 34

Dopo la tragedia di via Brioschi Palazzo sventrato Migliaia di allodi a rischio esplosione
L’allarme di Assoedilizia: norme di sicurezza inadeguate, bisogna introdurre un blocco di emergenza in tutti gli stabili
“Siamo all’assurdo, e lo diciamo da anni: all’estero l’energia elettrica non si fa con l’esplosivo”.

Assoedilizia punta il dito dopo la tragica esplosione da gas avvenuta domenica mattina in via Brioschi a Milano.

Già: quei tre morti e nove feriti sono, purtroppo, solo gli ultimi di una lunga serie.

Nel settembre del 1994 era toccato a una palazzina di viale Monza (sette morti) e nel 2006 a uno stabile di via Lomellina (quattro decessi).

“In questo Paese è vietato, ovviamente, tenere esplosivo in casa, ma per il metano non si fa una piega, specie a livello normativo”, attacca il presidente di Assoedilizia,

Achille Colombo Clerici: “Da quando il gas è stato sostituito con il metano conviviamo con l’esplosivo dentro casa. Questa “illuminata” scelta energetica ci sta costando caro”.
Insomma, a guardare la cartina di Milano sembrerebbero migliaia gli alloggi a rischio. Intendiamoci: una mappa vera e propria in questo senso non esiste. Né potrebbe perché, altrimenti, il problema sarebbe quantomeno gestibile: basterebbe infatti una (massiccia) opera di manutenzione e il grosso del pericolo sarebbe evitato.
“Sfortunatamente esplosioni come quelle di domenica sono del tutto imprevedibili”, continua Colombo Clerici, “il rischio dipende da mille cose: dalla sbadataggine, dalla noncuranza, alle volte addirittura dal desiderio di suicidio. C’è gente che ancora oggi crede che con il metano ci si possa asfissiare, ma non è così: non è tossico, è esplosivo”.
Così Assoedilizia snocciola i dati delle tragedie casalinghe degli ultimi mesi: da gennaio di quest’anno, tanto per dire, in tutta Italia ci sarebbero già state 38 esplosioni e qualcosa come 10.625 fughe di gas.

Numeri che non fanno dormire sonni tranquilli, ecco. Lo scorso anno si sono registrate, invece, 177 esplosioni (ossia una ogni due giorni: “È un bollettino di guerra”, chiosa Colombo) e oltre 23mila fughe di gas. I morti si contano a decine, i feriti a centinaia, i danni nemmeno si riesce a calcolarli.
Bisognerebbe metterci una pezza, certo, ma non è tra le cose più semplici da fare.
“L’associazione dei proprietari immobiliari, però”, dichiara il presidente di Assoedilizia, “propone l’istituzione di un blocco di emergenza dell’erogazione generale in ogni palazzo, azionabile sotto la responsabilità di chi lo attiva”. Un po’ come avviene con i freni di emergenza dei vagoni ferroviari, per capirsi. Della serie: se le associazioni di categoria da anni denunciano l’inadeguatezza delle norme di sicurezza che regolano le modalità di uso domestico del gas, dall’altro “intervenire sul singolo impianto all’interno delle abitazioni è inutile”, chiarisce Colombo Clerici: “Occorre invece bloccare l’emissione a monte, interrompendo il flusso di gas all’interno del palazzo e magari bloccarlo anche all’esterno”.
La prudenza, in casi come questi, non è mai troppa.
In via Brioschi, intanto, ieri è iniziato il lento rientro dei condomini nelle loro case.

Una decina hanno già rimesso piede nei loro appartamenti, e altrettanti lo faranno nei prossimi giorni. “Tra i dieci e i dodici nuclei famigliari, invece, avranno bisogno di aiuto per un periodo più lungo”, commentano all’unisono gli assessori di Palazzo. Marino alla Casa e Sicurezza (Marco Granelli):
“Ci stiamo adoperando perché nessuno resti senza un alloggio in un momento così drammatico”.

Achille Colombo Clerici alla Camera dei Deputati 2

 

Explore posts in the same categories: Assoedilizia informa

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: