“I maestri del paesaggio” Meeting internazionale fino al 25 settembre Bergamo

Istituto Europa Asia IEA
EUROPASIA
Europe Asia Institute

Informa

 

Meeting internazionale “I maestri del paesaggio” fino al 25 settembre

BERGAMO, UN GIARDINO A CIELO APERTO

A Bergamo è stata presentata – con gli interventi del Sindaco  Giorgio Gori, dell’ Assessore all’Ambiente Regione Lombardia Claudia Terzi, degli autori dell’ allestimento 2016 Stefan Tischer, Lucia Nusiner, Maurizio Quargnale e del Presidente di Arketipos  Maurizio Vegini – l’edizione 2016 de “I Maestri del Paesaggio”, la kermesse che fino al 25 settembre trasforma la città in un giardino a cielo aperto, con 19 giorni di allestimenti, seminari, incontri, laboratori, mostre, show, per riscoprire il lato più WILD di uomo e natura.

Per Bergamo, città del Paesaggio, giungono in Italia i migliori progettisti del paesaggio e le espressioni più interessanti del landscaping internazionale.

Un obiettivo ambizioso che si concretizza nei numerosi eventi e appuntamenti che, a diversi livelli – più dotti o più pop -, fanno del paesaggio il tema principe per cittadini e visitatori, esperti e curiosi.

Una rassegna di altissimo profilo che si esprime quest’anno attraverso il focus “Wild Landscape”. Proporre il tema del Wild Landscape significa in primo luogo rendere manifesto un paradosso e provocare attorno a questo una riflessione: che cosa vuol dire “progettare wild”? Probabilmente dare spazio al bisogno latente e oggi sempre più esplicito dell’uomo contemporaneo di relazionarsi con la natura e di “importarla” in modo evidente nel quotidiano. Significa allora prima di tutto prendere in considerazione la complessità e la biodiversità di un territorio e poi rappresentarla in modo eloquente ed esteticamente valido.

Esplicita dimostrazione del focus è l’esercizio suggerito dall’installazione realizzata in Piazza Vecchia a Bergamo Alta da Stefan Tischer con la collaborazione della paesaggista Lucia Nusiner: estrarre dalla natura orobica una striscia che ne rappresenta la biodiversità e, ricollocandola su una passerella ondulata– realizzata in legno, 68 metri di lunghezza e 4 metri di altezza-, creare di fatto anche un’installazione scultorea e un’esperienza didattica per chi la fruisce.

Il percorso si inserisce nello spazio monumentale della piazza – ricco di presenze storiche, architettoniche e artistiche – dove luoghi di convivio dialogano idealmente con il paesaggio naturale ricreato sulla passerella in maniera necessariamente semplificata.   Lungo la passerella prendono vita i cinque paesaggi della terra orobica (urbano, alluvionale, submontano, montano e alpino), rappresentazione dell’essenza della biodiversità del territorio bergamasco.

Per conoscere ogni dettaglio dell’eccezionale programma si può consultare il sito  imaestri.del.paesaggio.it  supportato dalla app ufficiale “I Maestri del Paesaggio” – disponibile gratuitamente sia per Android su Play Store sia per iOS su Apple Store-. La si può scaricare facendo una ricerca per titolo “i maestri del paesaggio”. Oltre il programma della rassegna, l’elenco dei partner della manifestazione, la sezione food&shop, le news, la gallery delle precedenti edizioni, l’app contiene l’audio-guida che accompagnerà i visitatori alla scoperta dell’allestimento in Piazza Vecchia.

Foto: Il presidente di IEA Achille Colombo Clerici con Giovanni Bana pres. FEIN Il Nibbio

Achille Colombo Clerici con Giovanni Bana

 

 

Explore posts in the same categories: Istituto Europa Asia

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: