Cino Tortorella, il cordoglio dell’Istituto Europa Asia IEA e di Assoedilizia per la sua scomparsa

La scomparsa di Cino Tortorella. Si unisce al cordoglio generale il presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia

COLOMBO CLERICI: UN GRANDE UOMO BUONO, MESSAGGERO DI PACE E SERENITA’

“Un grande uomo buono, messaggero di pace e serenità, adorato dai bambini e ammirato dagli adulti”. Con queste parole il presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici si unisce al corale rimpianto per la scomparsa di Cino Tortorella, l’indimenticabile Mago Zurlì della televisione, che per tanti anni ha legato il suo nome allo Zecchino d’Oro. Era anche il “papà” di Topo Gigio, con il quale ha passato un’intera stagione della tv, tra giochi e scherzi. Per divertire i più piccoli e i loro genitori.

Tortorella era anche autore e regista. A giugno avrebbe compiuto 90 anni. Nato a Ventimiglia, orfano di padre, dopo aver abbandonato gli studi di Giurisprudenza svolge il servizio militare come paracadutista nel corpo degli alpini, per poi dedicarsi a tempo pieno al teatro. Partecipa alla selezione per la Scuola d’Arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano fondato da Giorgio Strehler e viene scelto tra i 15 vincitori. Nel 1956 promuove la messa in scena della pièce teatrale per ragazzi “Zurlì, mago Lipperlì”, da cui viene tratta la sceneggiatura di “Zurlì, mago del giovedì”, in onda nel 1957. Due anni dopo va in onda per la prima volta “Lo Zecchino d’Oro”, da lui stesso progettato e realizzato. E a Tortorella il compito di condurre la trasmissione, dalla prima edizione alla 51esima, fino al 1972 interpretando il Mago Zurlì.

E proprio la sua interpretazione del Mago Zurlì è valsa a Cino Tortorella la citazione nel Guinness dei Primati del 2002. Il suo record? Aver presentato lo stesso show televisivo più a lungo di chiunque altro al mondo. In carriera ha anche pubblicato libri di fiabe e collaborato a settimanali per ragazzi come “Topolino”, “Il Corriere dei Piccoli”» e “Il Giornalino”. Nel 2009 era stato ricoverato all’ospedale Sacco di Milano per un’ischemia. Negli ultimi anni si era dedicato alla gastronomia e all’enogastronomia, presentando e presenziando diverse manifestazioni.

Foto: Achille Colombo Clerici, Cino Tortorella, mons. Pierfrancesco Fumagalli vice prefetto della Biblioteca Ambrosiana

Annunci
Explore posts in the same categories: Assoedilizia informa, Istituto Europa Asia

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: