FONDAZIONE ITALIA CINA – Presentazione libro: libro “Focus in Cina. Un viaggio tra cultura, scenari e opportunità

Il libro-vademecum “Focus Cina” di Francesco Boggio Ferraris dedicato alle pmi esportatrici

CONOSCERE LA CULTURA, ORGANIZZARSI, MANTENERE L’ORIGINALITA’ DEI PRODOTTI

di Benito Sicchiero

La Cina non è poi così vicina. Anche se è stata protagonista di un progresso economico, tecnologico e sociale che – caso probabilmente unico nella storia dell’umanità – in pochi decenni l’ha portata ad essere la seconda potenza al mondo, le differenze tra cultura orientale e cultura occidentale sono notevoli. L’italico imprenditore, ricco di capacità e di fantasia quanto povero di organizzazione, deve esserne cosciente se vuole penetrare quell’immenso mercato (oltre 400 milioni di componenti la classe media).

E’ quanto raccomanda il libro “Focus in Cina. Un viaggio tra cultura, scenari e opportunità” di Francesco Boggio Ferraris, direttore della Scuola di Formazione Fondazione Italia Cina, al centro del primo appuntamento online dedicato alle pmi organizzato da Istao-Istituto Adriano Olivetti in collaborazione con China Center, Università di Macerata e Fondazione Italia Cina. Ha aperto i lavori Sara Paoletti della Fondazione, coordinati da Gianluca Sampaolo dell’Università di Macerata.

Si è parlato di Covid 19: i consumi da gennaio a ottobre. Revenge spending o rational consumption? Delle dieci parole chiave per interpretare il mercato cinese; degli otto pilastri di una strategia vincente dedicata alla Cina.

Innanzitutto, il mercato cinese è l’unico al mondo ad essersi ripreso dalle conseguenze della pandemia (più 0,7% del pil rispetto al 2019) e uno dei pochissimi Paesi ad averla praticamente debellata: merito indubbio di un sistema di controllo impossibile da imporre in un Paese democratico ma anche (o soprattutto?) di una cultura che privilegia la collettività rispetto all’individualismo, riassunta nella motivazione: “Coloro che mentono sulla loro temperatura sono nemici di classe”. Che vengono perseguiti. Ad esempio, se al controllo della temperatura alla stazione del metrò risultano dati diversi da quelli comunicati all’uscita di casa (l’equivalente di Immuni là funziona) scatta la denuncia.

Nei giorni scorsi al Plenum del XIX Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, è stato delineato il 14° Piano quinquennale per lo sviluppo economico del Paese nel periodo 2021-2025.  Punto cardine del Piano è una minore dipendenza dalle esportazioni ed un maggiore sviluppo tecnologico e qualitativo della produzione destinata ai consumi interni. Dando seguito a linee di tendenza abbozzate da almeno un decennio, la Cina prenderà sempre più la strada per diventare più terra di consumo che di produzione (non più, relativamente parlando, ‘fabbrica del mondo’), favorendo così le importazioni rispetto alle esportazioni; avendo allo stesso tempo ridotto l’esposizione verso un contesto internazionale sempre più ostile.

Opportunità quindi per i nostri magnifici esportatori di prodotti di lusso come di macchine industriali. Ma attenzione, richiama Boggio Ferraris: l’imprenditore italiano non deve strizzare l’occhio al gusto cinese, deve anzi rivendicare la propria creatività ed originalità, che sono molto apprezzate.

In sintesi, la conquista del mercato cinese poggia su otto pilastri: modello di business, comunicazione, prodotto, prezzo, organizzazione, tecnologia, aspetti legali, crisis management.

I rapporti tra Italia e Cina godono di auspici favorevoli. I Giochi olimpici invernali di Pechino 2022 passeranno a Milano-Cortina nel 2026; potrebbe ripetersi quanto successo con Expo Shanghai 2010 passata a Milano nel 2015, con i risultati che ben conosciamo.

Explore posts in the same categories: Associazioni

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: