Sergio Romano nel libro: “Giovanissima e immensa”. Ritratto della nostra società alle soglie del new normal. Libro di Achille Colombo Clerici ediz. Casagrande Lugano Milano. Interviste di Antonio Armano

“Giovanissima e immensa”. Ritratto della nostra società alle soglie del new normal.
Libro di Achille Colombo Clerici ediz. Casagrande Lugano Milano. Interviste di Antonio Armano.  Nelle librerie da Natale.                    

Anticipiamo uno stralcio del libro in cui si parla di Sergio Romano

Mentre il robot-colf versa il caffè, sul balcone atterra un drone con la spesa per il pranzo. Potrebbe essere una scenetta abituale nella famiglia italiana del 2050 o giù di lì. Soprattutto perché si stima che allora ci sarà un vecchio ogni tre abitanti: e la badante-robot potrebbe veramente supplire a una vera e propria impossibilità fisica di assistenza a questa categoria, perché non ci sarebbero materialmente i numeri se si dovesse ricorrere agli umani. Una ipotesi scientifica, non fantascientifica, disegnata a Caidate, nel corso del XXIV incontro annuale dove filosofia e scienza si confrontano su un tema chiave del nostro futuro: “Droni e robot, alienazione dell’uomo sua evoluzione?”. Protagonisti dell’Incontro, il professor Giulio Giorello, filosofo ateo stimato dal cardinale Martini, con il quale ha scritto il libro Con intelligenza e amore. Ricerca e carità (Longanesi, Milano, 2015), docente di Filosofia della Scienza presso l’Università Statale di Milano e il prof. Giorgio Metta, vicedirettore dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova coordinati dall’editorialista Sergio Romano che, nel presentare il tema, dice: «Le grandi rivoluzioni tecnologiche suscitano una combinazione di entusiasmo e scetticismo. Dopo le prime sperimentazioni prevale nella società la convinzione che tutto sarà, più o meno, come prima. Poi le ricadute diventano gradualmente sempre più rapide e numerose. È accaduto per le ferrovie, per l’elettricità, gli aerei e più recentemente l’informatica. In ciascuno di questi casi abbiamo scoperto con ritardo che il nostro modo di vivere e lavorare apparteneva ormai a un passato remoto. Oggi la modernità ha prodotto almeno due “cose” che cambieranno radicalmente la nostra vita: il drone e il robot. Le loro applicazioni sono ancora relativamente limitate, ma diventeranno sempre più estese e rivoluzionarie»

Foto: Sergio Romano con l’Autore

Explore posts in the same categories: Uncategorized

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: