Archive for the ‘Istituto Europa Asia’ category

Arma Aeronautica Militare. Celebrazione del 94° Anniversario della istituzione – Prima Regione Aerea Milano – Concerto alla Palazzina Liberty – IEA Istituto Europa Asia informa

aprile 10, 2017

La ricorrenza celebrata con un concerto alla Palazzina Liberty di Milano

L’AERONAUTICA MILITARE ITALIANA HA COMPIUTO 94 ANNI

Comune di Milano e 1^ Regione Aerea hanno celebrato con un concerto alla Palazzina Liberty di Milano un duplice anniversario: il 94° di fondazione dell’Aeronautica militare italiana e il 100° della costituzione nel 1917, durante la Grande Guerra, dei cinque gruppi caccia del Regio Esercito, primo nucleo della futura aviazione militare. “Una giornata di festa – ha detto il comandante della 1^ Regione Aerea e del Presidio Militare di Milano generale Settimo Caputo – che testimonia, anche attraverso l’esibizione comune della nostra Fanfara e della Civica Orchestra di Fiati di Milano, la costante vicinanza e collaborazione tra aviazione e cittadinanza”. Dopo aver ringraziato l’assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno per la collaborazione attraverso l’Ufficio Musica, Caputo ha annunciato per il Primo Maggio un altro concerto per raccogliere fondi da destinare ai terremotati del centro Italia.

Il concerto è stato magistralmente diretto dal maresciallo Antonio Macciomei.

Il programma ha visto eccezionalmente impegnate, mescolate tra loro, due prestigiose (per profilo musicale, storia e tradizione) compagini bandistiche della città. L’evento, inserito nella programmazione di “Palazzina Liberty in Musica” ha inteso inoltre gettare uno sguardo d’insieme al repertorio delle grandi trascrizioni particolarmente in uso nel passato e in originale per ensemble di fiati.

Il brano di apertura (firmato da Alberto Di Miniello, già direttore dell’allora banda Musicale della Regia Aeronautica, riproposto nella trascrizione per banda moderna da Antonio Macciomei) e di chiusura sono il giusto omaggio istituzionale cui è stata dedicata la serata.

Il cuore del programma musicale si è articolato invece attorno a tre filoni ben distinti e riconoscibili: le grandi pagine dell’opera ottocentesca italiana, la musica da film e di intrattenimento e la musica originale per fiati.

Compositori di casa nostra (Verdi e Bellini) hanno trovato posto accanto a celebri firme della musica internazionale (Reed, Williams, Chick Corea) senza preclusione di genere. Pur partendo da motivazioni poetiche differenti, il percorso si è articolato tra stili diversi, in apparente contrasto tra loro, ma ugualmente in grado di restituire il genuino fascino della festa che sempre accompagna l’esibizione di una banda musicale.

A conferma, gli applausi scroscianti degli invitati.

Foto d’ archivio: da sin. Patrizia Signorini, Settimo Caputo, Pinella Corda, consorte del prefetto di Como, Bruno Corda, ospiti di Achille Colombo Clerici ad un pranzo a margine del Forum Ambrosetti 2016 settembre, a Villa d’Este di Cernobbio

 

Premio Excellent per il Turismo Anno 2017 – In concomitanza con la Bit Borsa Internazionale del Turismo MILANO – Cerimonia di assegnazione del Premio, Pranzo di gala Hotel Principe di Savoia – IEA Istituto Europa Asia informa

aprile 5, 2017

Colombo Clerici: “Un settore anticiclico capace di produrre crescita economica”

ASSEGNATI A MILANO I PREMI EXCELLENT ALLA CULTURA E AL TURISMO

Il comparto turistico alberghiero ha confermato anche per il 2016 la sua rilevanza per l’economia italiana, contribuendo in modo diretto alla formazione del 6,8% del pil (10,8% considerando anche l’indotto). In termini valutari, nello scorso anno, il giro d’affari del settore è stato di 104 miliardi di euro (a cui si aggiungono 62 miliardi di indotto), in aumento sul 2015. Scomponendo il dato, inoltre, si evidenzia una crescita tendenziale del turismo straniero rispetto al turismo italiano, che comunque rimane attestato su un valore quasi doppio (34%-66% nel 2016, 33%-67% nel 2015).

Anche per quanto riguarda la ricettività (sette milioni e 990 mila posti letto, nel 2016), si registra una sostanziale stabilità, con un incremento del dato complessivo (più 40 mila), determinato dall’aumento delle presenze in alloggi turistici (più 20 mila) e in altre strutture ricettive (più 50 mila). In calo invece campeggi e villaggi, con 40 mila posti letto in meno.

Di tutto rispetto i dati relativi all’incidenza del settore turistico alberghiero sull’occupazione. Tutti i valori 2015 sono stati confermati, sia in termini percentuali che assoluti: il comparto dà lavoro complessivamente a due milioni e 600 mila addetti (pari al 12% circa di tutta la forza lavoro italiana), di cui un milione e 700 mila diretti e 900 mila indiretti.

Molto interessanti infine le dinamiche relative ai Paesi di provenienza dei turisti stranieri. Se la Germania è ancora al primo posto, pur con una lieve flessione (dal 28,1% al 27,7% delle presenze), balzano all’occhio il consistente aumento di turisti cinesi (dall’1,9% al 2,8%) e un corrispettivo (anche se meno marcato) calo di turisti russi (dal 3,7% al 2,3%), oltre alla new entry rappresentata dall’Australia (al quindicesimo posto, con l’1,3% delle presenze).

Sono i dati più interessanti dell’andamento turistico italiano per l’anno appena trascorso, elaborati e comunicati da Trademark Italia nel corso della tradizionale serata nella quale si assegna a Milano – in concomitanza con la fiera del turismo Bit – il Premio Excellent alla cultura e al turismo che nel 2017 ha raggiunto la XXII edizione. La giuria, presieduta da Ombretta Fumagalli Carulli, ha attribuito i riconoscimenti a personalità di prestigio: all’ Arma dei Carabinieri della Lombardia, con la consegna del premio al gen. Teo Luzi, comandante della Legione, ad Alexander Pereira, sovrintendente e direttore artistico del Teatro alla Scala di Milano, Andrea Corsini, assessore al Turismo della Regione Emilia Romagna, Marcello Pietrantoni, architetto e scultore, Paolo Piras, presidente Acentro Turismo e GolfVacanze, Roberto Pisoni, direttore del canale Sky Arte HD. A Sergio Stevanato, presidente Stevanato Group, è stato riservato il Premio Excellence BIT, destinato a un imprenditore eccellente e consegnato personalmente da Ernesto Pellegrini.

Per quanto riguarda il settore turistico alberghiero, inoltre, i Premi Excellent 2017 sono stati assegnati a Alessandro Maurizio Cabella, amministratore delegato Rome Cavalieri Waldorf Astoria, Elena David, amministratore delegato Valtur, Lorenza Lain, general manager Ca’ Sagredo, Luigi Lima, direttore generale Novotel-Mercure e vice-president AccorHotels Italy, Greece, Israel and Malta, e Stefan Neuhaus, amministratore delegato Tenuta di Castelfalfi. Il Premio speciale BIT è stato infine assegnato a MSC Crociere, nella persona del country manager Italia, Leonardo Massa. Il Premio Excellent – ideato dal presidente di Communication Agency, Mario Mancini, e promosso dal magazine Master Meeting – ha l’obiettivo di riconoscere i meriti di quegli imprenditori e manager del comparto turistico-alberghiero che hanno contribuito, con le loro attività, allo sviluppo e alla valorizzazione dell’impresa turistica.

Commenta il presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici, componente della giuria del Premio: “La valenza anticiclica e la capacità di produrre crescita economica da parte del turismo devono essere la molla che determini una amplissima convergenza verso un comune obbiettivo, una collaborazione fra tutti gli attori sociali, culturali ed economici coinvolti, perché ci possa essere da parte del settore turistico la più ampia risposta alle esigenze di progresso del Paese”.

Foto:

– Mario Mancini, Ombretta Fumagalli Carulli, Teo Luzi, Achille Colombo Clerici, Gustavo Cioppa

–   Achille e Giovanna Colombo  Clerici con Laura e Francesco Saverio Borrelli

– Mario Mancini e Achille Colombo Clerici con Sandro Neri direttore de “Il Giorno”

– Colombo Clerici con Gustavo Cioppa sottosegretario alla presidenza della Regione Lombardia e Mauro Parolini assessore al Turismo della Regione Lombardia

– Alexander Pereira con Claudia Buccellati e Guglielmo Guidobono Cavalchini

 

Premio Excellent 2017 per il Turismo – Cerimonia all’ Hotel Principe di Savoia Milano – In concomitanza con la BIT Borsa Internazionale del Turismo – Fotogallery a cura di IEA Istituto Europa Asia

aprile 4, 2017

Il premio all’ Arma dei Carabinieri nella persona del gen. Teo Luzi – nella foto con Mario Mancini, Ombretta Fumagalli Carulli, Achille Colombo Clerici, Gustavo Cioppa

Claudia Buccellati, Achielle e Giovanna Colombo Clerici, Teo Luzi e consorte

Achille e Giovanna Colombo Clerici, Olga e Sandro Neri

Achille e Giovanna Colombo Clerici, Francesco Saverio e Laura Borelli, Bruna Vanoli Gabardi

Gustavo Cioppa, Achille Colombo Clerici, Mauro Parolin

Achille e Giovanna Colombo Clerici, Gustavo Cioppa, Claudia Buccellati

Achille e Giovanna Colombo Clerici, Teo Luzi e consorte, Benito Pochesci

Gustavo Cioppa, Achille Colombo Clerici, Francesco Saverio Borrelli

Mario Mancini, Ombretta Fumagalli Carulli, Teo Luzi, Achille Colombo Clerici, Gustavo Cioppa, Tessa Gelisio

Sandro Neri, Achille Colombo Clerici, Mario Mancini

 

 

Cino Tortorella, il cordoglio dell’Istituto Europa Asia IEA e di Assoedilizia per la sua scomparsa

aprile 3, 2017

La scomparsa di Cino Tortorella. Si unisce al cordoglio generale il presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia

COLOMBO CLERICI: UN GRANDE UOMO BUONO, MESSAGGERO DI PACE E SERENITA’

“Un grande uomo buono, messaggero di pace e serenità, adorato dai bambini e ammirato dagli adulti”. Con queste parole il presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici si unisce al corale rimpianto per la scomparsa di Cino Tortorella, l’indimenticabile Mago Zurlì della televisione, che per tanti anni ha legato il suo nome allo Zecchino d’Oro. Era anche il “papà” di Topo Gigio, con il quale ha passato un’intera stagione della tv, tra giochi e scherzi. Per divertire i più piccoli e i loro genitori.

Tortorella era anche autore e regista. A giugno avrebbe compiuto 90 anni. Nato a Ventimiglia, orfano di padre, dopo aver abbandonato gli studi di Giurisprudenza svolge il servizio militare come paracadutista nel corpo degli alpini, per poi dedicarsi a tempo pieno al teatro. Partecipa alla selezione per la Scuola d’Arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano fondato da Giorgio Strehler e viene scelto tra i 15 vincitori. Nel 1956 promuove la messa in scena della pièce teatrale per ragazzi “Zurlì, mago Lipperlì”, da cui viene tratta la sceneggiatura di “Zurlì, mago del giovedì”, in onda nel 1957. Due anni dopo va in onda per la prima volta “Lo Zecchino d’Oro”, da lui stesso progettato e realizzato. E a Tortorella il compito di condurre la trasmissione, dalla prima edizione alla 51esima, fino al 1972 interpretando il Mago Zurlì.

E proprio la sua interpretazione del Mago Zurlì è valsa a Cino Tortorella la citazione nel Guinness dei Primati del 2002. Il suo record? Aver presentato lo stesso show televisivo più a lungo di chiunque altro al mondo. In carriera ha anche pubblicato libri di fiabe e collaborato a settimanali per ragazzi come “Topolino”, “Il Corriere dei Piccoli”» e “Il Giornalino”. Nel 2009 era stato ricoverato all’ospedale Sacco di Milano per un’ischemia. Negli ultimi anni si era dedicato alla gastronomia e all’enogastronomia, presentando e presenziando diverse manifestazioni.

Foto: Achille Colombo Clerici, Cino Tortorella, mons. Pierfrancesco Fumagalli vice prefetto della Biblioteca Ambrosiana

MANSUTTI Assicurazioni – Inaugurazione nuova sede – IEA informa

marzo 28, 2017

Mansutti apre la nuova sede a Milano, davanti alla Regione Lombardia

Mansutti S.p.A., storica società milanese operante nel settore dal 1915, inaugura giovedì 23 marzo, alle ore 18.30, la nuova sede nel palazzo di proprietà di via Fabio Filzi 27, di fronte al Palazzo Pirelli, completamente ristrutturato ed arredato da un importante studio di architettura milanese.

Il progetto della nuova sede, che si sviluppa su circa 1.500 mq. di superficie, esalta il lavoro di squadra mettendo a disposizione dei collaboratori molti luoghi di riunione ed aggregazione, con sale riunioni high tech, assieme a piazze, slarghi, angoli per permettere ai dipendenti di collaborare in un ambiente giovane.

E’ stata anche realizzata una grande zona di ristoro e ricreazione, al fine di consentire un nuovo welfare aziendale (che si aggiunge ai flexible benefits che la società eroga ai dipendenti da due anni).

Ultima novità nel mondo del lavoro milanese, una palestra attrezzata con i macchinari di ultima generazione Tecnogym compresa la sala spinning group cycle, a disposizione di tutti i collaboratori.

La Mansutti ha anche messo in ordine le aiuole davanti alla Regione, creando così una nuova zona con panchine immerse nel verde.

MANSUTTI S.p.A. è tra le primarie società di brokeraggio assicurativo italiane. Con oltre 50 corrispondenti in paesi esteri, Mansutti segue le aziende multinazionali italiane nel mondo. Eroga alle aziende italiane, da sempre, servizi innovativi, come WIIE (Worldwide Insurance Information Exchange) o Farwell Flexible Benefits. 

Francesco Mansutti con Achille Colombo Clerici, presidente di Assoedilizia

Università Zhejiang, Commemorazione del 120° Anniversario della Fondazione – Manifestazione con il patrocinio della Biblioteca Ambrosiana – IEA informa

marzo 27, 2017

Istituto Europa Asia IEA
EUROPASIA
Europe Asia Institute
Informa

 

 

Una grande manifestazione a Milano, piazza Pio XI, nella piazza della Biblioteca Ambrosiana che patrocina l’iniziativa

I 120 ANNI DELL’ UNIVERSITA’ CINESE ZHEJIANG

Compie 120 anni l’Università Zhejiang, una delle più importanti università della Cina.

L’ anniversario viene celebrato in tutto il mondo.
A Milano,  l’Associazione degli Alumni dell’ Università Zhejiang ha promosso un evento  in Piazza Pio XI, davanti alla Biblioteca Ambrosiana, co-sponsor, con inizio alle ore 15.

Tra gli invitati il Rettore della Zhejiang University professor Wu Zhaohui ed altri dirigenti, con le delegazioni degli Alumni della Zhejiang University di varie associazioni europee e del mondo, il Consolato Generale della Repubblica Popolare Cinese, il Comune di Milano, i rappresentanti di varie Università italiane, del mondo educativo italiano e della Comunità cinese.

Scopo, far conoscere al popolo italiano ed alla comunità cinese lo spirito dell’Università Zhejiang secondo il celebre motto “Cercare la verità”; promuovere la collaborazione tra la Zhejiang University e le varie Università italiane; incrementare lo scambio culturale tra i due Paesi; rafforzare l’amicizia tra gli Alumni e con gli italiani ed i cinesi, sia cittadini sia residenti a Milano.Il programma:

15.00   Trasmissione del video di informazione della Università Zhejiang
15.15    Apertura dell’evento con i presentatori Shiyangshi e Sun Minghao15.20   Il Presidente dell’Associazione Alumni annuncia l’apertura dell’evento.
Danza di bandiera Gongfu con la Scuola Dongfanflei
15.30   Discorsi istituzionali:
Cai Maosheng  Presidente Associazione Alumni Zhejiang University
Lou Hualiang Direttore ufficio Alunmi di Zhejiang University
Huang Yongyue Console Generale Aggiunto
Fabio Arrigoni Rappresentante del Comune Milano
16.00   Scambio di omaggi da parte dell’Università Zhejiang
16.20   Coro: Inno Universitario della Zhejiang University “Il Cuore Cinese”
16.30   Consegna certificati d’onore agli sponsor
17.45   Il celebre calligrafo Ren Ping scrive un’opera di calligrafia per l’evento, con accompagnamento dello spettacolo di Taiji cinese.
Danza di gruppo “Benedire la Cina”
17.00   Sfilata di moda con team della stilista cinese dell’Associazione Sig.ra Xu Yuejuan
17.10   Spettacolo offerto da altre Associazioni europee di Alumni
17.30   Foto di gruppo
17.45   Discussione su collaborazioni tra Zhejiang University e Università italiane.

Domani lunedì 27 marzo 2017, ore 10 sempre a Milano, nella sede della Biblioteca Ambrosiana, il Maestro Chang Jianghuang terrà una conferenza dal titolo “l’Arte sulla Via di Seta.
Una Via e un Percorso di promozione culturale” con proiezioni video e immagini.

Attraverso la storia del patrimonio artistico dell’Umanità delle Grotte di Mogao a Dunhuang, si racconta il passato, il presente e il futuro della Via della Seta, per giungere  alle Nuove Vie della Seta nei tempi moderni, e alla previsione della futura Yi dai-Yi lu (“Una Via e un Percorso”).

Partendo dalle origini storiche dell’oasi e delle Grotte buddhiste (secoli IV-XIV) di Dunhuang, al centro della via settentrionale della Seta nella regione del Gansu, riscoperte un secolo fa e accuratamente studiate a Parigi, si traccia un “arcobaleno splendente” che idealmente collega Dunhuang con l’arte, la danza e la musica contemporanea di Hangzhou e la marea del fiume Qiantang.

Foto:
– Cai Maosheng con il presidente dell’ IEA, già presidente dell’Istituto Italo Cinese Vittorino Colombo

– Achille Colombo Clerici con Mons. Pierfrancesco Fumagalli vice Prefetto della Biblioteca Ambrosiana davanti al monumento a Leonardo da Vinci di Daniel Libeskind, nella piazza Pio XI a Milano

 

MCE 2017 – Mobility Conference Exhibition – Tema: “Milano al centro della rete di trasporti nazionale” – Convegno in Assolombarda, marzo 2017

marzo 27, 2017

Istituto Europa Asia IEA
EUROPASIA
Europe Asia Institute
Informa

 

In Assolombarda il convegno di apertura di MCE 2017 PORRE MILANO AL CENTRO DELLA RETE DI TRASPORTI NAZIONALE

“Milano chiede al governo la regolamentazione per portare a conclusione la Città Metropolitana che rimane la grande incompiuta”. E’ l’appello lanciato dal Sindaco Giuseppe Sala a conclusione del convegno presso Assolombarda che ha aperto la due giorni di MCE 2017 – Mobility Conference Exhibition, l’evento italiano più importante per il mondo della mobilità. Obiettivo, attirare l’attenzione sull’area metropolitana di Milano come candidata per competere con le metropoli europee e mondiali e in grado di trainare la rinascita del Paese, con le sue eccellenze, il suo crescente ruolo internazionale e la realizzazione di importanti progetti di sviluppo territoriale.

Gli interventi: Gianfelice Rocca, Presidente Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, Carlo Sangalli, Presidente Camera di Commercio di Milano. A seguire tavola rotonda con Arianna Censi, Vice Sindaco Città Metropolitana di Milano delegato a Infrastrutture e Pianificazione Strategica, Giuseppe Bonomi, Amministratore Delegato Arexpo, John Burton, Head of Development Westfield UK/Europe, Carlo Masseroli, Direttore Generale MilanoSesto – Bizzi & Partners, Pietro Modiano, Presidente Gruppo SEA, Mauro Parolini, Assessore allo Sviluppo Economico Regione Lombardia. Moderatore Luca Orlando, inviato del Sole 24 Ore.

Emergenza trasporti eccezionali, Città Metropolitana e collegamenti internazionali aeroportuali sono stati i tre punti cardine dell’intervento di Rocca. “C’è una grande occasione per inquadrare la mobilità e il recupero urbano in una comune visione strategica: l’area del post-Expo da 1,1 mln di mq, la Città della Salute di Sesto San Giovanni da 1,4 mln di mq, il progetto Westfield Milan a Segrate di 600.000 mq, gli ex scali ferroviari milanesi per 1,2 mln di mq. Tutte queste aree sono una lavagna su cui scrivere, un’opportunità da gestire nell’ambito di una grande visione coordinata”, ha sostenuto Rocca.

“Milano sta vivendo una stagione straordinaria di crescita.  E’ una città globale con grandi progetti e mai come ora attrae rilevanti investimenti stranieri. E’ la capitale delle start up che rappresentano da sole un quinto di quelle italiane” ha affermato Sangalli.
Un panorama in chiaro e scuro quello offerto dagli interventi: per citare, a una Malpensa in ripresa – fuori dall’emergenza ma ancora lontana dagli indici degli aeroporti europei competitori – si contrappone l’irrazionalità dei trasporti pubblici. Attualmente, tra Città Metropolitana e provincia di Monza e Brianza operano 6 società di Tpl per il servizio extraurbano, a cui si aggiungono ATM per Milano e i 32 comuni della prima cintura e Trenord per il servizio ferroviario. Occorre creare un’unica Agenzia per il trasporto pubblico come è nelle grandi aree metropolitane di Londra, Parigi, Madrid, e mettere mano al ticketing dei diversi servizi di Tpl. A questo si aggiungono, anche, i ritardi nel completamento delle infrastrutture di trasporto.

Bisogna fare di Milano un vero hub infrastrutturale, al centro della rete di trasporti nazionale e internazionale, per rafforzare il futuro del territorio lombardo e dell’intero Paese.

Foto di archivio:
Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala con il Ministro Del Rio ed il presidente di Assoedilizia Achille Colombo Clerici